Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Ospedale psichiatrico Pietro Pisani di Palermo

Sede: Palermo
Date di esistenza: 1824 - 1998

Intestazioni:
Ospedale psichiatrico Pietro Pisani di Palermo, Palermo, 1824 - 1998, SIUSA

La "Real Casa dei Matti" sorse dopo che il luogotenente generale marchese Pietro Ugo, con provvedimento ministeriale del 10 agosto 1824, nominò Pietro Pisani deputato dell'Ospizio dei matti e all'inizio gli "alienati" rimasero presso il conventino dei Teresiani scalzi. In un solo anno la Real casa dei Matti, unica struttura manicomiale siciliana, progredì a tal punto che il "Giornale dell'Intendenza" (Palermo, 1825) scrisse: "lo spedale dei matti (...) affidato alle cure di un deputato pieno di filantropiche idee, ha grandemente migliorato il suo aspetto e si è già, mercé l'aumento delle risorse, incamminato per quella perfezione che dovrà un giorno portarlo al livello dei primi stabilimenti di materia esistenti in Europa". Il Pisani dota la struttura di un adeguato numero di medici e delle Istruzioni, vero e proprio regolamento interno. L'esame della documentazione più antica riflette altresì, sia nella prassi sanitario-amministrativa che nel tono generale, una nuova atmosfera culturale e soprattutto una nuova sperimentazione terapeutica, fortemente voluta dal Pisani, nel solco delle nuove tendenze espresse da Esquirol, Spurzheim e Pinel: il "trattamento morale", con l'introduzione di metodi più umani nella cura della follia (con la conseguente separazione dei "matti" dagli altri ammalati, con l'abolizione di catene e bastoni e l'utilizzazione terapeutica dei divertimenti e degli svaghi, la pratica dell'ergoterapia. La "cura morale", supervalutando gli aspetti psicologici della malattia e delle relative cure, tenne in poca considerazione le pratiche mediche e farmacologiche; solo successivamente, dopo la morte del Pisani nel 1837 e a partire dal 1850, fu integrata con precise cure farmacologiche.
A partire del 1870 l'Istituto assunse la denominazione di Ospedale psichiatrico "Pietro Pisani".
Nel 1878, dopo la nomina a direttore sanitario di Gaetano La Loggia, fu istituita la cattedra di clinica psichiatrica. La vecchia struttura di S. Teresa risultò inadeguata e nel 1833 fu progettata la costruzione, in località Vignicella, di una nuova struttura, completata nei primi decenni del Novecento, su progetto elaborato nel 1898 dall'architetto Francesco Palazzotto.
Ampia è la letteratura sulla "Real casa dei Matti", che è stata visitata ed ammirata da molti viaggiatori, non solo siciliani ed italiani, ma anche stranieri. Tra questi Richard Grenvile Temple, duca di Buckingham e di Chandos , nel 1827, il quale "redigeva una vivida descrizione"; Alessandro Dumas, che, il 3 ottobre 1835, visitò a struttura e ne fece cenno ne Il Conte di Montecristo, il Maresciallo Duca di Ragusa, nel 1838; Tommaso Gargallo, che ne parla nelle Memorie Patrie. Ma, a detta di Renata Russo Drago, il giudizio più acuto e pertinente è quello del palermitano Michele Micciché, giudizio, poi, ripreso da Leonardo Sciascia nella Corda Pazza, il quale scrive giustamente meravigliato che "in un paese in cui manca la libertà, dove non vi è alcuna istituzione, dove su tremila persona non ve ne sono due che sappiano leggere e scrivere, via sia poi uno stabilimento magnifico, così bene organizzato e diretto, dove si praticano delle cure meravigliose, che non si trova neppure a Londra e a Parigi".


Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente sanitario

Profili istituzionali collegati:
Ospedale psichiatrico, 1865 - 1978

Complessi archivistici prodotti:
Ospedale psichiatrico Pietro Pisani di Palermo (fondo)


Bibliografia:
P. Pisani, Istruzioni per la novella Real Casa dei Matti in Palermo, Palermo 1827
A. LINARES, Biografia del Barone P.Pisani, in Biografie e ritratti di personaggi illustri morti col colera del 1837, Palermo 1837
B. SERIO, Biografia di Pietro Pisani, Palermo 1839
G. COSTANZO, Poche parole sullo stato attuale del manicomio di Palermo, Palermo 1850
F. PIGNOCCO, Saggio sulla statistica medica della Real Casa dei Matti, Palermo 1852
F. De Luca, Guida per la Real Casa dei Matti di Palermo scritta da un frenetico nella sua convalescenza, Palermo 1835
N. DAITA, Sui progressi avvenuti nella Real Casa dei Matti in Palermo dall'anno 1837 al 1853, Palermo 1853
R. GEBBIA, Saggio sulla statistica medica della Real Casa dei Matti, Palermo 1858
F. B. GILIFORTI, Vicende e stato attuale della psichiatria in Sicilia, Palermo 1867
B. SALEMI PACE, Cenni biografici sul Barone Pietro Pisani, Palermo 1870
G. DOTTO, La pazzia in Sicilia.Studio statistico, in "Il Pisani. Giornale di patologia nervosa", vol. XXX, fasc. I-III, gennaio-agosto 1910
G. DOTTO, Discorso per il primo centenario dell'Ospedale psichiatrico di Palermo, in "Il Pisani. Giornale di patologia nervosa", vol. XLVIII, fasc. I, gennaio-giugno 1928
A. GRECO, Saggio sulla statistica medica della Real Casa dei Matti, Palermo 1833
G. CARTA, Il sistema ospedaliero nel centro storico di Palermo, Palermo 1969
G. BONAFFINI, Per una storia delle istituzioni ospedaliere a Palermo tra XV e XIX secolo. Fonti e proposte, Palermo, 1980
G. CASSARUBEA, Società a e follia in Sicilia (la transizione 1824-1875), Palermo 1982
G. PAMPANINI, Studio storico-fenomenologico sull'origine della Real Casa dei Matti di Palermo, 1824-1837, in "Il Pisani. Rivista di psichiatria e di neurologia",vol. CIX, Palermo 1985, pp. 169-225
S. BENNATI, La cura morale nella Real Casa dei Matti, in "La Sicilia", 8 febbraio 1987, p. 3
V. TERRANA, La Sicilia e le organizzazioni sanitarie psichiatriche, in "Il Pisani. Rivista di psichiatria e di neurologia", Palermo, gennaio-dicembre 1978
Struttura e funzionalità delle istituzioni ospitaliere siciliane nei secoli XVIII e XIX, Salute e società, Atti del 3 seminario di studi, Palermo 26-28 ottobre 1989, a cura di CALOGERO VALENTI, Centro italiano di storia sanitaria e ospitaliera, Palermo 1991

Redazione e revisione:
Gurgo Maria Idria, 2006/07, prima redazione
Kolega Alexandra, 2006/07, supervisione della scheda


icona top