Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


icona espandi alberoespandi l'albero

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Parrocchia di Santa Lucia di Vicenza

fondo

Estremi cronologici: 1562 gen. 10 - 1814 mag. 28

Consistenza: Unità 46: regg. e bb.

Descrizione: Sorta come abbazia benedettina dedicata a S. Vito, le prime notizie che attestano la sua esistenza risalgono agli inizi del secolo IX. Nel 940 fu donata da Ugo re dŽItalia al vescovo di Vicenza; successivamente passò al Capitolo della cattedrale, che la tenne fino al 1205, anno in cui fu ceduta allo Studio universitario vicentino. Di lì a poco divenne proprietà dei Camaldolesi, che, su mandato vescovile, tennero il fonte battesimale e la cura dŽanime su un ampio territorio che si estendeva fino alla pieve di S. Maria in Bolzano Vicentino. Gli stessi, nel 1433, costruirono la chiesa di S. Lucia e vi trasferirono la sede parrocchiale, essendo ormai impraticabile quella antica di S. Vito. Con le soppressioni napoleoniche degli ordini religiosi, la sede parrocchiale venne trasferita nella chiesa di S. Maria in Araceli (ad Cellam) delle Clarisse, dove rimase fino al 1968; a partire da tale data, infatti, si eresse una nuova chiesa, su progetto dellŽarch. Ferrari, che fu dedicata a Cristo Re. NellŽarea della parrocchia è stato inaugurato nel 1854 il Seminario vescovile e nel 1958 il Seminario minore. Sorgendo la chiesa parrocchiale allŽesterno della cinta muraria medievale, i battesimi erano impartiti nel fonte battesimale proprio della chiesa e non in quello della cattedrale, cosa cui erano invece tenute le parrocchie "intra moenia": di qui la presenza di registri dei battesimi in una parrocchia appartenente alla città di Vicenza.

La documentazione è conservata da:
Archivio storico diocesano di Vicenza


Redazione e revisione:
Michelon Marco, 98, prima redazione
Sardi Francesca, 98, prima redazione
Cavazzana Romanelli Francesca, 98, supervisione della scheda


icona top