Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Creators

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Creators - Persons » Creator - Person

Chiappelli Alessandro

Pistoia 1857 nov. 20 - Firenze 1931

Headings:
Chiappelli, Alessandro, storico, filosofo, critico letterario, (Pistoia 1857 - Firenze 1931)

A. C. nacque a Pistoia il 20 novembrel 1857 e quì compì i primi studi. Suo padre era medico e la madre apparteneva ad una delle famiglie nobili di Pistoia, quella dei Sozzifanti; il C. ebbe perciò la possibilità di disporre sempre di una ricca biblioteca che lo aiutò a formarsi una cultura versatile ed una educazione, anche religiosa, aperta a tutte le idee. Studiò al liceo Forteguerri di Pistoia, poi si iscrisse alla facoltà di Lettere e filosofia dell'Istituto di studi superiori di Firenze, dove conobbe i neokantiani Felice Tocco e Francesco Fiorentino che influirono sul suo pensiero. C. ebbe infatti un grande interesse per i positivisti e i criticisti della scuola di Kant; si occupò anche con indiscutibile competenza e straordinaria cultura di poeti, di artisti, italiani e stranieri, contemporanei o medievali ed antichi. Dopo la pubblicazione di alcuni saggi sulla storia della filosofia greca, nel 1883 iniziò l'insegnamento della filosofia prima a Padova, poi a Firenze (1885) e a Napoli dove tenne la cattedra dal 1887 al 1908, anno in cui si ritirò completamente dall'insegnamento per dedicarsi alla sua attività di pubblicista. Fu accademico dei Lincei, della Crusca e nel 1914 senatore del Regno. Le pagine critico-letterarie del C. sono scritte in forma ricercata ed elegante, con molta erudizione che è spesso ingombrante e impedisce al critico, con le troppe citazioni, paragoni, divagazioni, interruzioni, la contemplazione del singolo fenomeno estetico. Gli scritti del C. rispondono quindi ad un criterio essenzialmente erudito, ma questo non toglie che abbiano anche ottime osservazioni e belle immagini specialmente nello studio su "Giacomo Leopardi e la poesia della Natura" (1895) e nelle pagine delle "Letture dantesche" (1901-1916). Chiappelli fu tra i primi in Italia ad interessarsi alle scoperte di papiri e di testi paleocristiani; scrisse molti articoli su questo argomento poi raccolti nei due volumi "Studi di antica letteratura cristiana" (1887) e "Nuove pagine sul Cristianesimo antico" (1902). Nel 1892, con l'affermarsi del partito socialista, il C. si appassionò ai problemi di carattere sociale e fu attento alle correnti di pensiero che si agitavano intorno a questo nuovo movimento. Pur non rivelando un pensiero fortemente originale né un atteggiamento deciso sul socialismo, scrisse due opere "Le premesse filosofiche del socialismo" (1896), "Il socialismo e il pensiero moderno" (1899) che lo portarono a presentarsi candidato delle sinistre nelle elezioni del 1901. Sul problema della guerra, in un articolo pubblicato sul ĞLa Nazioneğ del 13 dicembre 1914, si dichiarò 'neutralista attento'poi appoggiò l'intervento contro la Germania considerandolo in quel momento necessario. Alla fine della guerra C. aderì al fascismo che considerava una sintesi di liberalismo e di socialismo, l'unica forma politica che potesse rendere allo Stato la sua autorità e prestigio. Fu fondamentalmente critico e avverso alla filosofia cristiana vista come dogma; nel suo ultimo volume "Infanzia e giovinezza del sec.XX" (1929), dove raccolse i suoi pensieri di ogno giorno dal 1900 al 1928 e che fu anche il suo testamento spirituale, il C. spiega in modo più esplicito lo svolgersi e il concretarsi della sua idea cristiana e della sua fede. Morì nel 1931 a Firenze, dove si era definitivamente stabilito nel 1911.

Generated archives:
Chiappelli Alessadro (fondo)
Chiappelli Alessandro (fondo)
Chiappelli Alessandro (fondo)


Bibliography:
"Dizionario Biografico degli Italiani", Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, 1960-, vol. 24, Roma 1980, pp.493-496
Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. CAPANNELLI e E. INSABATO, Firenze, Olschki, 1996, 169-170

Editing and review:
Capannelli Emilio, revisione
Di Loreto Rosaria, 1996, prima redazione
Grifoni Giovanna, 1996, prima redazione


icona top