Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Vigo Francesco

fondo

Estremi cronologici: 1862 - 1907

Consistenza: Il fondo consta di quattro scatole di corrispondenza.

Storia archivistica: Il fondo è stato lasciato alla Biblioteca Labronica dal figlio di Francesco Vigo, Pietro.

Descrizione: Corrispondenza: - ca. 700 lettere inviate a Francesco Vigo, contenute in 3 scatole e ordinate per mittenti (1 fascicolo per ogni mittente). Fra i vari corrispondenti segnaliamo: Ambrosi, Oreste Antognoni, Giacomo Ascoli, Natale Battezzati, Ruggero Bonghi, Salvatore Bongi, Giosuè Carducci, Francesco Antonino Casella, Giuseppe Chiarini, Giuseppe Chiantore, Costantino Casipieri, Domenico Comparetti, Enrico Delle Sedie, Teofilo Domenichelli, Angelo De Gubernatis, Pietro Fanfani, G. Gallo, Ignazio Giorgi, Adolfo Mussafia, Ignazio Guidi, Cesare Guasti, Francesco Michele Guerrazzi, Antonio Gussalli, Guido Levi, G. Milanesi, Ernesto Monaci (1862-1889);
- una scatola contenente ca. 300 lettere, ordinate per mittente, inviate a Francesco e ai figli Antonio e Pietro da vari corrispondenti fra i quali segnaliamo: Pietro Ferrigni, Federico Lunardi, Giovanni Regaldi, Gaetano Tartagli, Giuseppe Tommasetti, Francesco Torraca, G.P. Vieusseux, Leonardo Vigo (1870-1907);
- tre lettere di Francesco Vigo a Giuseppe Chiarini, a Giacomo Belluomini e al figlio Pietro Vigo (1887).

La documentazione è stata prodotta da:
Vigo Francesco

La documentazione è conservata da:
Comune di Livorno. Biblioteca comunale Labronica Francesco Domenico Guerrazzi


Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice, prima redazione
Capannelli Emilio, revisione
Lenzi Marco, revisione

Modalità di consultazione:
Villa Maria: dietro richiesta su apposito registro, nell'orario di apertura della Biblioteca: dal lunedì al venerdì ore 8.30 - 13.30, sabato (e dal lunedì al venerdì nel periodo estivo 20 luglio - 31 agosto) ore 8.30 - 13.30.


icona top