Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Donini Ambrogio

fondo

Estremi cronologici: 1940 - 1980

Consistenza: Unità 41: Il fondo è formato da documentazione relativa alle varie attività di Ambrogio Donini (storico delle religioni, dirigente del Partito Comunista, senatore, ambasciatore in Polonia). Comprende 279 fascicoli ordinati in 41 buste, con carte che essenzialmente vanno dagli anni Quaranta agli anni Ottanta (presenti alcuni documenti di data anteriore soprattutto relativi a Ernesto Bonaiuti (1881-1946), storico delle religioni, seguace e teorico del modernismo, maestro di Donini).

Storia archivistica: Il fondo, già di proprietà degli eredi Donini, è stato a lungo conservato presso un amico di famiglia; di recente è stato donato all'Archivio di Stato di Firenze. Mentre era conservato presso il privato, due funzionari della Sovrintendenza Archivistica per la Toscana ne hanno redatto un elenco di consistenza (utilizzato per la formalizzazione della donazione) ed hanno provveduto a ricondizionare il fondo fascicolando le carte sciolte e disponendo i 279 fascicoli complessivi in 41 buste. Il fondo attualmente è in corso di ordinamento.

Descrizione: - Corrispondenza: l'intera corrispondenza è distribuita in 113 fascicoli sui 279 totali e si riferisce al periodo 1928/29-1985. Tra i corrispondenti, si segnalano: Remo Missir, Don Lorenzo Bedeschi, Mario Alinei, Giulio Andreotti, Berett, Enrico Berlinguer, Giovanni Berlinguer, Enzo Biagi, Ernesto Bonaiuti, Alfonso Di Nola, Pietro Flecchia, Lorenza Giorgi, Alberto Maria Ghisalberti, Arturo Carlo Jemolo, Luigi Longo, Iside Mercuri, Mario Montesi, Enzo Nizza, Giancarlo Pajetta, Emilio Sereni, Antonello Subbia, Sebastiano Timpanaro, Palmiro Togliatti. Inoltre molta corrispondenza con varie case editrici, redazioni di giornali, PCI (segreteria nazionale, sezioni ecc). Si segnala la presenza di minute.
-Atti e documenti: sono presenti documenti personali e familiari: passaporti, un permesso d'ingresso negli USA, carte d'identità, tesserini, curricula, fotocopie dei documenti presenti nel fascicolo su Donini conservato nel casellario politico centrale (fasc. 279). Atti giudiziari relativi a cause per diffamazione intentate contro alcuni quotidiani (1953-1959). Atti relativi ad una querela di Donini per aggressione e atti processuali relativi a tale aggressione (1960).
Documenti relativi all'attività di dirigente del PCI e parlamentare: circolari PCI (1962-1964), dichiarazione per l'accettazione della candidatura nelle liste del PCI (1946), materiale propagandistico per la candidatura al Senato (1958), resoconti parlamentari, atti di commissioni parlamentari, interrogazioni.
Documenti relativi all'attività di ambasciatore in Polonia (1947-1948): processo verbale di consegna dell'Ambasciata d'Italia a Varsavia, atti diplomatici, documenti inviati dall'Ambasciata d'Italia in Polonia al Ministero degli affari esteri, documenti vari sulla sua attività di ambasciatore (anche in polacco).
Documenti relativi all'attività di storico: contratti editoriali; atti costitutivi, verbali e documentazione varia riguardante diverse associazioni (Fondazione Russell, Società romana di storia patria, Associazione "Ernesto Bonaiuti" ecc.).
- Manoscritti: dattiloscritti di numerosi articoli pubblicati su varie riviste come «Il Ponte», «La Ragione», «Il Calendario del popolo», «Ulisse», «Rinascita» ecc.
Dattiloscritti, spesso con correzioni manoscritte, e bozze di stampa di opere edite come per esempio "Lineamenti di storia delle religioni", saggio pubblicato nel 1984 dagli Editori Riuniti (fasc. 86 e fasc. 90) o la voce "De Gasperi" e la voce "Democrazia Cristiana" compilate da Donini per l'"Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza" (fasc. 165). Manoscritti, dattiloscritti, copie di lettere di Ernesto Bonaiuti a Remo Missir con le note di Donini per il volume sul carteggio Bonaiuti-Missir (1926-1946) a cura dello stesso Donini pubblicato da La Nuova Italia nel 1980.
- Diari agende e taccuini: da segnalare una piccola agenda di Donini del 1969 (fasc. 197).
- Materiali preparatori: numerosi appunti, distribuiti nella maggior parte dei fascicoli, su vari temi (storia, religioni, politica, attualità ecc.) spesso utilizzati per elaborare articoli o interventi a conferenze. Da notare i fascicoli 23, 24 e 26 che contengono esclusivamente schede su argomenti vari, con suddivisione per voce e spesso con molte indicazioni bibliografiche: "Vaticano e Fascismo", "Vaticano e Anticomunismo", "Democrazia Cristiana", "Storia italiana", "Gramsci", "Storia del Cristianesimo", "Testi copti", "Lascaux e l'arte", "Linguaggio" ecc.
Da segnalare nel fasc. 168 copia dell'inventario dell'archivio di Pietro Secchia, l'indice dattiloscritto dei quaderni di Secchia e fotocopie del "Quaderno n° 1" (1954-1956).
Da notare la presenza di numerose schede e appunti su Ernesto Bonaiuti oltre che a una notevole quantità di fotocopie, copie dattiloscritte e originali di lettere di Bonaiuti a vari corrispondenti (anni '20-'40).
- Testi di conferenze, lezioni, discorsi: vari fascicoli contenenti testi a stampa o dattiloscritti, con correzioni manoscritte, di interventi a conferenze (1946-1973).
Il fascicolo 74 contiene testi dattiloscritti con correzioni manoscritte delle lezioni di Storia del Cristianesimo tenute da Donini all'Università di Roma dal 1945 al 1950. Nel fascicolo 154 testo dattiloscritto e a stampa di un intervento di Donini al Comitato centrale del PCI.
- Ritagli di giornali: la gran parte dei fascicoli contiene ritagli di giornali relativi all'argomento oggetto del fascicolo stesso. In alcuni casi si tratta di articoli scritti da Donini o che parlano di lui, in particolare i fascicoli 255-278 contengono ritagli di giornali su Donini e la sua attività politica e di storico del Cristianesimo dal 1946 al 1985. Da segnalare ritagli di giornali in lingua russa.
Si notano molti ritagli con articoli su Ernesto Bonaiuti.
- Raccolte di materiale bibliografico, di giornali, riviste: una discreta quantità di opuscoli, materiale vario a stampa, ciclostilati a corredo dei molteplici temi oggetto dei fascicoli. Si segnala la presenza di: alcuni "Resoconti" a stampa del Senato (1961-1962); materiale a stampa in lingua russa; opuscoli con relazioni di esponenti del PCUS tradotti in italiano; alcuni numeri de «L'Espresso» (1978); una raccolta di vari numeri del settimanale «Eco di Roma» (1945-1946).
- Materiale grafico e iconografico: si segnala la presenza di depliants, manifesti di varie conferenze, volantini. Il fasc. 101 contiene un ritratto di Donini del 1975; il fasc. 95 contiene un negativo su vetro di una fotografia.
Da notare la presenza di un discreto numero di fotografie distribuite in vari fascicoli, in particolare nel fasc. 108 quattro fotografie di frammenti di lettere di Ernesto Bonaiuti, nel fasc. 109 numerose fotografie con didascalia e datazione, relative a vari personaggi ed al convento di San Donato a Subiaco (1927-1946), nel fasc. 117 un collage di fotografie del 1942.
- Archivi aggregati: si segnala la presenza di molto materiale di e relativo all'attività di Ernesto Bonaiuti dagli inizi del Novecento agli anni Quaranta.
: oltre alle numerose lettere in copia servite a Donini per sue elaborazioni si trova corrispondenza originale e documentazione varia originale di Bonaiuti come certificati, contratti editoriali, atti amministrativi, dattiloscritti .
Tra la documentazione personale di Ernesto Bonaiuti: certificati personali e nomine di Bonaiuti, documentazione editoriale di Bonaiuti come contratti e atti amministrativi, vedi soprattutto fasc. 209 (1915-1956) e fasc. 216 (1941-1952).


Ordinamento: Non esiste un unico criterio in base al quale è organizzata la corrispondenza. Nella maggior parte dei casi è ordinata per affare, vale a dire è inserita in fascicoli insieme a tutta la documentazione relativa ad un progetto editoriale, ad un impegno politico ecc. Alcuni fascicoli però raggruppano la corrispondenza di un'annata o più annate e altri raggruppano le lettere per corrispondente ad es. i fasc. 88 (1975-1985: vari corrispondenti in ordine alfabetico), 202 (1959-1985: circa 130 lettere di Remo Missir), 213 (1973-1980: lettere di don Lorenzo Bedeschi). Infine vi sono fascicoli non originali, creati dagli estensori dell'elenco di consistenza, che raccolgono a volte esclusivamente corrispondenza sciolta aggregata per annate, altre volte corrispondenza sciolta varia unita ad altra documentazione.

Strumenti di ricerca:
Emilio Capannelli, Renato Delfiol, Elenco di consistenza del Fondo Ambrogio Donini

Strumenti di ricerca interni al fondo: Esiste un elenco di consistenza dell'archivio Donini redatto a cura di funzionari della Soprintendenza Archivistica per la Toscana.

Documentazione collegata:
Fondo Ambrogio Donini, Il fondo raccoglie corrispondenza e documentazione sul Vaticano in 30 fascicoli (1948-1964, con documenti di data anteriore e successiva). Conservata presso: Archivio storico della Fondazione Istituto Gramsci di Roma

La documentazione è stata prodotta da:
Donini Ambrogio

La documentazione è conservata da:
Archivio di Stato di Firenze


Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, 2007/06/26, revisione
Morotti Laura, 2011/12, rielaborazione
Porciatti Gianna, prima redazione


icona top