Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Prini, famiglia

fondo

Estremi cronologici: sec. XV - sec. XIX prima metà

Consistenza: Unità 600

Storia archivistica: Nel 1842, alla morte di Pier Gaetano Prini, le carte Prini passarono al figlio Giuliano Prini Aulla, che, in quello stesso anno, ereditò dalla madre Camilla Aulla, anche l'archivio della famiglia materna. Nel 1908, alla morte del figlio di Giuliano, Pietro Gaetano, le carte Prini pervennero, insieme a quelle Aulla e Prini Aulla, a Giuseppe Antonio Mazzarosa, figlio del cugino di Pietro Gaetano, Antonio Mazzarosa, e nipote di Giovan Battista Mazzarosa e di Elena Prini Aulla.
Il complesso archivistico è disordinato e privo di strumenti di corredo; è stato recentemente visitato da funzionari della Sovrintendenza Archivistica e dell'Archivio di Stato di Pisa, che hanno redatto un elenco di consistenza, che rispecchia la disposizione delle unità documentarie sugli scaffali.

Descrizione: Le carte Prini comprendono:
- Albero genealogico e documentazione relativa
- Carte di Pier Gaetano di Giuliano Antonio (sec. XVIII)
- Carte di Matteo Prini (sec. XVIII)
- Carte di Pier Gaetano di Giuliano Franco (secc. XVIII seconda metà-XIX prima metà)
- Copialettere (1774-1823)
- Libro di ricordi (1800-1825)
- Cause (secc. XVII-XIX prima metà)
- Imposizioni (secc. XVII-XVIII)
- Negozio di fondaco: ricordi, spoglio di debitori e creditori, recapiti, bilanci, quaderno di ricevute (sec. XVIII)
- Negozio del forno: libretti del pane cotto, libretti delle farine, conti diversi, entrate e uscite, debitori e creditori, pane spianato, registro di cauzione, conti correnti dei mugnai (secc. XVIII-XIX prima metà)
- Fabbrica di filato: bilanci, quaderno di filature di lini, stoppa e canapa, ricevute, consegne di sete ai tessitori (sec. XVIII)
- Fabbrica di cera: debitori e creditori, entrate e uscite, carteggio, ricevute, stipendiati, prime note, manuale (secc. XVIII-XIX prima metà)
- Fabbrica di vetro: giornali di entrate e uscite, debitori e creditori, vendite, compere e spese minute, ricevute, bilanci, giornali dei lavori eseguiti, prezzi di vendita, copialettere (secc. XVIII-XIX prima metà)
- Registri contabili: quaderni di cassa, entrate e uscite, libri di debitori (1770-1811)
- carte e registri patrimoniali relativi alle fattorie di Montalto, Campiglia, Biserno, Nodica, Pontasserchio, Avane, Pontedera e al podere di Orticaia (secc. XVIII-XIX prima metà)
- Palazzo Prini a Pisa: piante, prospetti, lavori di modifica (1817-1820)
- Carte relative alla fondazione della commenda Prini nell'Ordine di S. Stefano (1792-1797)
- Contratti (1421-1804)
- Scritture attinenti alle decime (1714-1781)
- Pigionali, affitti (1770-1834)
- Ricevute (secc. XIX)
- Eredità Gaetani (1772-1803)
- Eredità Della Croce (prima metà sec. XIX)
- Eredità Demi (1774-1796)
- Eredità Rossignoli (1699-1774)
- Documentazione sul Gioco del Ponte a Pisa (secc. XVIII-XIX)
- Carte relative alla costruzione di un ponte sul Serchio ( 1788-1802)
- Affari relativi al Teatro Nuovo a Pisa (sec. XIX metà).
Alle carte Prini sono aggregate:
- Carte Gaetani: cause, entrate e uscite (secc. XVIII- XIX)
- Carte Nervi: libro di ricordi, libro di contratti, copialettere e copiafatture, registri delle ricevute, spese di vitto, debitori e creditori, registri delle grasce, scartafaccio di entrate e uscite (secc. XVI-XVIII)
- Carte Rossignoli: testamenti, cause, notizie storiche, ricordi, genealogia (secc. XVI-XIX)
- Carte Beltrami: carte relative a Maddalena di Giuseppe Beltrami, sposa di Carlo Antonio Prini, entrate e uscite, debitori e creditori, ricevute (secc. XVIII-XIX)
- Monastero di S. Teresa: atti e contratti (operaio Giuliano Prini) (sec. XVIII)
- Congregazione di S. Andrea di Avellino nella chiesa di S. Giorgio a Pisa: entrate e uscite (1793-1812)
- Congregazione del SS. Crocifisso nella chiesa di S. Michele in Borgo a Pisa (camarlingo Pier Gaetano Prini): atti della deputazione e contabilità (sec. XIX)
- Compagnia di S. Giorgio in Pisa (camarlingo Pier Gaetano Prini): ricordi, vacchette di messe, inventari, entrate e uscite, mandati, libro di riscossioni (1670-1846)
- Pia Casa della Misericordia di Pisa (elemosiniere e provveditore Pier Gaetano Prini) (sec. XIX prima metà)
- Dogana di Pisa (camarlingo Pier Gaetano Prini, poi Matteo Prini): debitori e creditori (1740-1798)
- Comunità di Pisa (camarlingo Giuliano Franco Prini): dazzaioli delle rendite, dazzaioli delle tasse sopra i poderi e terre, saccone per il dazio, tasse del Gioco del Ponte (1769 e segg.)
- Comunità di Fauglia: carteggio del gonfaloniere Pier Gaetano Prini, copialettere e bandi e ordini (1821-1825)
- copie coeve di particole di Statuti cittadini (Firenze, Santa Maria a Monte) (secc. XV-XVIII)
- Amministrazione dei Fossi del Pisano (Pier Gaetano Prini, deputato dei fossi di Avane, S. Biagio, S. Giusto, S. Marco): atti della deputazione, dazzaioli, carteggio (1775-1811)
- Bagno Penale di Pisa (Carlo Prini, provveditore del Magazzino delle Galere di S.A.R.): ricevute, entrate e uscite, libro delle elemosine della chiesa del Bagno Penale (sec. XVIII)
- Impresa del Carnevale di Pisa (1782-1783)
- Catalogo alfabetico della libreria Prini.


Strumenti di ricerca:
Elisabetta Insabato, Prini Aulla e Rosselmini Ricciardi, famiglie. Elenco di consistenza degli archivi

Strumenti di ricerca interni al fondo: "Archivio antico" (topografico, sec. XIX)

La documentazione è stata prodotta da:
Prini

La documentazione è conservata da:
privato


Bibliografia:
A. PANAJIA e G. VEZZOSI, Memorie di famiglia. Storia, curiosità, aneddoti e cronache di antiche casate pisane, Edizioni ETS, Pisa, 1994, 157-178
A. Panajia, Il Casino dei Nobili. Famiglie illustri, viaggiatori, mondanità a Pisa tra Sette e Ottocento, con la collaborazione di Giovanni Benvenuti, Pisa, ETS, 1996, 97-98

Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice, 2011/11/24, revisione
Insabato Elisabetta, 2012, supervisione della scheda
Trovato Silvia, 2006/10/06, prima redazione
Trovato Silvia, 2009/09/20, rielaborazione

Modalità di consultazione:
L'archivio, conservato presso la tenuta dei Mazzarosa a Pontasserchio (Pisa), è consultabile su appuntamento, previa richiesta al proprietario e lettera di presentazione della Sovrintendenza Archivistica per la Toscana.


icona top