Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Florenzi Waddington Marianna

fondo

Estremi cronologici: sec. XIX secondo quarto - 1870

Consistenza: Unità 23: bb. 21, cartelle 2

Storia archivistica: La documentazione è pervenuta in casa Silvestri attraverso legami matrimoniali tra le famiglie Florenzi, Alfani Danzetta e Silvestri. Altre carte riguardanti la Florenzi Waddington, in particolare carteggio con il re Lodovico di Baviera, sono segnalate anche all'interno del fondo della famiglia Baldeschi di Perugia.

Descrizione: Si tratta prevalentemente di carteggio intercorso tra Marianna Bacinetti Florenzi Waddington ed il re Lodovico di Baviera. Sono inoltre presenti numerosi manoscritti delle sue opere a stampa di carattere letterario e filosofico. Nella busta 5 sono contenute lettere indirizzate ad Evelino Waddington. Ci sono inoltre alcune missive scritte a Lodovico di Baviera da sovrani, artisti ed altri personaggi ed una lettera che il re inviò ad Ettore Florenzi, marito di Marianna.

Ordinamento: Il carteggio è ordinato cronologicamente; i manoscritti sono sistemati in buste e descritti in dettaglio.

Strumenti di ricerca:
Mario Squadroni, Silvestri Lodovico Bartolo. Guida all'archivio

La documentazione è stata prodotta da:
Bacinetti Florenzi Waddington Marianna

La documentazione è conservata da:
privato


Bibliografia:
Archivi privati in Umbria, a cura di A. PAPA, con presentazione di L. SANDRI, Perugia, Deputazione di storia patria per l'Umbria, 1981, (Fonti per la storia patria dell'Umbria, 14), 55
M. SQUADRONI, Notizie e guida al fondo Silvestri, in "Bollettino della Deputazione di storia patria per l'Umbria", 1981, vol. LXXVIII, 310 - 312

Redazione e revisione:
Sargentini Cristiana, 2005/10/30, prima redazione

Modalità di consultazione:
A richiesta, contattando la Soprintendenza archivistica per l'Umbria.


icona top