Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Acciai speciali Terni spa

fondo

Estremi cronologici: 1881 - 1992

Consistenza: unità 3313

Storia archivistica: Il complesso archivistico è stato dichiarato di notevole interesse storico il 20 novembre 1984 dalla Soprintendenza archivistica per l'Umbria; un nuovo provvedimento è stato emesso in data 7 ottobre 2008.
L'archivio è attualmente collocato presso i locali di un padiglione indipendente, all'interno del complesso aziendale di viale Benedetto Brin a Terni, appositamente predisposti e recentemente ristrutturati in ottemperanza alle norme vigenti in materia. I locali ospitano anche parte dell'archivio fotografico, parzialmente riordinato, costituito da almeno 100.000 unità tra fotografie, negativi su lastre di vetro e su pellicola, diapositive.
In precedenza la documentazione era conservata parte presso tre stanze adiacenti l'auditorium aziendale, parte presso il locale affiancato alla mensa dei dipendenti, ove ha sede anche l'archivio di deposito, e in un capannone all'interno degli stabilimenti (nei pressi dell'ufficio postale).
Il complesso, nel tempo, ha subito dispersioni dovute sia a cause esterne che interne.
Nel corso degli anni sono stati effettuati soltanto interventi di sistemazione parziali, che hanno portato alla redazione di elenchi di consistenza di parte degli atti che però, al momento della compilazione, non rispecchiavano più la realtà conservativa, perché basati soprattutto su rubriche e prontuari delle pratiche predisposti dai singoli uffici al momento della loro istruzione.
Un parziale ordinamento è stato effettuato nel 1990-1993 da Anna Maria Falchero, che produsse un inventario sommario della documentazione fino all'anno 1972. Nel 2008, poi, nell'ambito del programma ispettivo dei funzionari della Soprintendenza, fu compilato un ulteriore elenco, organizzato sulla base dei locali di deposito, comprendente anche la documentazione successiva agli anni Settanta.
Dall'aprile 2012 all'aprile 2013 è stato, infine, realizzato, grazie al finanziamento messo a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei ministri (8 per mille IRPEF devoluta a diretta gestione statale), tramite la Direzione generale per gli Archivi e la Soprintendenza, un complessivo intervento di ordinamento e di inventariazione, preceduto dalla depolverizzazione della documentazione. In tale occasione la Società Terni ha anche provveduto, con propri mezzi, al trasferimento del materiale documentario presso la nuova sede adibita ad archivio storico.
L'incarico dei lavori è stato affidato a quattro archivisti, Cristiano Carmi, Vladimiro Coronelli, Laura Pennoni, Valeria Sabbatucci, con il coordinamento scientifico della funzionaria della Soprintendenza, Fabrizia Trevisan. Prima di avviare il riordinamento, gli archivisti hanno seguito le operazioni di trasferimento, provvedendo da subito all'identificazione del materiale documentario, ammontante inizialmente a circa 6.000 unità, e ad una prima suddivisione di massima dei fondi che compongono il complesso.
Nell'inventario, redatto con il software Sesamo 4.1, oltre alla descrizione dell'archivio della Società Terni, sono comprese anche due sezioni "Archivi acquisiti" e "Archivi aggregati". La documentazione della prima sezione è riferibile a una serie di società di cui la Terni era consociata o partecipata che, in generale, pervenne alla Terni in copia. In altri casi si può ipotizzare che gli atti vennero acquisiti dalla Terni stessa al momento della chiusura delle società, ma non è stato rinvenuto alcun tipo di atto che chiarisca le modalità di acquisizione caso per caso. Informazioni su queste società si trovano in inventario.
Gli "Archivi aggregati" individuati sono tre e, nel SIUSA, sono descritti separatamente.
Si segnala che una parte dell'archivio societario (dalle origini fino al 1942) è stato depositato presso l'Archivio di Stato di Terni in seguito ad una convenzione stipulata dalle parti il 26 maggio 1967 ed approvata dal Ministero dell'interno il 23 giugno dello stesso anno. Si tratta, in particolare, di registri dei verbali del consiglio di amministrazione, registri dei verbali e delle delibere dell'assemblea dei soci azionisti e dei sindaci, atti relativi al personale, agli alloggi sociali, ai contratti e alle forniture: una parte di questo materiale faceva parte dell'archivio della Società Carburo di Calcio e della Società Cassian Bon.


Descrizione: Il fondo, al netto della eliminazione degli atti non più utili e di quelli riconducibili all'archivio di deposito e ai tre fondi aggregati, è costituito complessivamente da 3313 unità del periodo 1881-1973. In alcune serie, in particolare dove sono presenti dei registri, la datazione arriva fino al 1992.
Si segnala anche la presenza di documenti precedenti la costituzione della Società, avvenuta nel 1884.

Ordinamento: L'archivio è stato riordinato rispecchiando la struttura societaria, desunta dalla documentazione conservata: sono state create sezioni corrispondenti alle direzioni e servizi, ognuna organizzata in serie ed eventuali sottoserie, per la complessità dell'organizzazione degli uffici e per una migliore descrizione dei documenti ai fini della ricerca.
Per tutti gli archivi acquisiti, a fronte delle lacune che presentano ed essendo venuto meno l'ordine originario della documentazione, si è deciso di strutturare la successione delle serie allo stesso modo, tenendo conto principalmente degli organi sociali, delle attività societarie peculiari e della gestione contabile.
Per ciò che concerne i criteri di ordinamento, quando non specificati in inventario, si dovrà sempre intendere applicato quello dell'ordine cronologico.
Le unità sono state disposte in successione cronologica e/o logica (come viene indicato nei criteri di ordinamento per ogni complesso), attribuendo a ciascuna un titolo, originale e virgolettato se presente, o desunto; seguono gli estremi cronologici generali e se necessario, ulteriormente specificati nello spazio della scheda dedicata al contenuto. Per quanto riguarda le buste, il contenuto è stato ordinato cronologicamente in uno o più fascicoli, numerati progressivamente; per ogni fascicolo è stata indicata la cronologia ed una descrizione delle carte che comprende. Dove presente, è stata segnalata la presenza di materiale a stampa e fotografico.

Informazioni sulla numerazione: La numerazione riprende da 1 ad ogni livello descrittivo.

Strumenti di ricerca:
Cristiano Carmi, Wladimiro Coronelli, Laura Pennoni, Valeria Sabbatucci, Acciai speciali Terni spa. Inventario degli archivi
Alessandro Bianchi, Simona Cambiotti, Patrizia Zucchetti, Acciai speciali Terni spa. Elenco di consistenza dell'archivio Terni-Thyssenkrupp acciai speciali Terni
Anna Maria Falchero, Acciai speciali Terni spa. Progetto archivio storico Ilva-Terni

La documentazione è stata prodotta da:
Acciai speciali Terni spa

La documentazione è conservata da:
Acciai speciali Terni spa


Redazione e revisione:
Robustelli Giovanna, 2006/05/10, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2013/09/11, rielaborazione

Modalità di consultazione:
A richiesta, rivolgendosi alla Soprintendenza archivistica per l'Umbria (sa-umb@beniculturali.it).


icona top