Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Radice Mario

fondo

Estremi cronologici: 1904 - sec. XX ultimo quarto

Consistenza: Unità 2652: bb. 62, tubi 3

Storia archivistica: I documenti dell'archivio personale di Mario Radice erano originariamente conservati presso il suo studio comasco di via Crispi e successivamente presso i suoi famigliari. Con la donazione effettuata dagli eredi al Comune di Como le carte del Maestro sono state depositate presso i Musei civici per essere sottoposte ad ordinamento ed inventariazione informatizzata.
I documenti, così come si presentavano prima dell'intervento di riordino, difettavano di un'organizzazione logica e cronologica precisa, forse in origine più rigorosa, ma probabilmente scomposta da successivi consultazioni e rimaneggiamenti.
Il fondo archivistico, una volta riordinato, ha assunto la seguente organizzazione per serie e sottoserie:
Serie 1. Documentazione personale e familiare, onorificenze e titoli accademici
Serie 2. Attività artistica
Sottoserie 2.1. Attività di studio, realizzazione di opere, progettazione di macchine
Sottoserie 2.2. Opere personali (mostre e manifestazioni espositive)
Sottoserie 2.3. Mostre, esposizioni, concorsi e convegni
Sottoserie 2.4. "Archivio progetti"
Sottoserie 2.5. Convegni, seminari, cerimonie ed altri eventi
Sottoserie 2.6. Articoli dalla stampa di o su Mario Radice
Sottoserie 2.7. Materiale pubblicitario e cataloghi di mostre, rassegne, ecc.
Sottoserie 2.8. Pubblicazioni di carattere culturale e letterario
Serie 3. Corrispondenza ed oggetti
Sottoserie 3.1. Corrispondenza ricevuta
Sottoserie 3.2. Corrispondenza inviata
Sottoserie 3.3. Corrispondenza da terzi a terzi
Sottoserie 3.4. Appunti, note, corrispondenza diversa, oggetti
Il progetto di riordino ed inventariazione del fondo è stato commissionato e finanziato dall'Associazione Amici dei musei, luoghi d'arte e storia comaschi di Como; è stato realizzato dalla Scripta srl di Como. La progettazione e il coordinamento sono di Domenico Quartieri, l'inventariazione è a cura di Gabrio Maria Figini con la collaborazione di Lara Maria Trolli. Una versione cartacea è stata depositata presso la Soprintendenza archivistica per la Lombardia. L'inventario è stato approvato dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia.


Descrizione: Alla documentazione propria dell'attività artistica del Maestro è risultata frammista una notevole quantità di documenti relativi alla sua vita privata, alle attività da lui svolte nell'ambito di associazioni di volontariato, alle attività di lavoro precedenti a quella artistica.
La documentazione relativa all'attività artistica di Radice è risultata costituita da atti inerenti la progettazione e la realizzazione di opere pittoriche e grafiche, da relazioni e da studi legati al suo lavoro di critico d'arte presso diversi quotidiani d'informazione, e da documenti attestanti altre attività culturali e di impegno civile spesso complementari alla vita artistica.
Nell'archivio sono inoltre conservati documenti prodotti anche dopo la morte del Maestro, in particolare generati da studiosi in occasione delle ricerche sulla sua vita e sulla sua opera artistica, che hanno portato alla pubblicazione del catalogo generale delle opere.
Il materiale contenuto nei fascicoli e nei faldoni comprende anche fotografie (negativi e positivi in bianco e nero e a colori), cassette video e audio, medaglie.
Il fondo riordinato consta di 2.652 unità archivistiche, conservate in 65 contenitori (62 faldoni e 3 tubi).

Siti web:
Inventario del fondo Radice Mario

La documentazione è stata prodotta da:
Radice Mario

La documentazione è conservata da:
Comune di Como. Pinacoteca civica


Redazione e revisione:
Doneda Cristina, 2006/10/13, prima redazione


icona top