Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Arcaleni Roberto

fondo

Estremi cronologici: 1903 - 1973

Consistenza: Unità 394: bb. 43, fasc. 1, quaderni 8, album 1, scatola 1, fotografie 40, voll. 300

Storia archivistica: La produzione musicale di Arcaleni era stata raccolta e conservata da tre diversi soggetti privati di Città di Castello: il pronipote Fabio, un sacerdote, don Rolando Magnani, e l'Ordine religioso delle Piccole ancelle del Sacro cuore. Nel 1974 dopo la morte del maestro, avvenuta l'anno precedente, Fabio Arcaleni ha ricostituito i primi due nuclei dell'archivio; il proprietario si sta anche attivando per acquisire il resto della documentazione (canti a carattere devozionale o ludico) che si trova ancora presso le Piccole ancelle del Sacro cuore.
La documentazione è stata rilevata nel corso del censimento degli archivi privati di persona e famiglia intrapreso dalla Soprintendenza archivistica per l'Umbria nel 2006. La relativa scheda è stata redatta dal funzionario Gianluca Pistelli.
Il fondo è stato dichiarato di interesse storico particolarmente importante il 19 gennaio 2007.
Si segnala la presenza di una biblioteca composta da circa 300 volumi di argomento musicale, comprendente partiture e riduzioni per canto e pianoforte di opere liriche, biografie di musicisti, libretti di opere e testi di storia della musica e di un piccolo nucleo documentario Magnani costituito da musiche vocali sacre composte per la Schola cantorum A. M. Abbatini.

Descrizione: Il fondo conserva documentazione di natura professionale: composizioni manoscritte di musica strumentale, soprattutto per pianoforte, romanze per voce solista e pianoforte o piccola orchestra, brani liturgici e devozionali, fantasie su melodrammi, vaudeville e trascrizioni. Sono, inoltre, presenti documenti di carattere personale: lettere, quaderni di appunti delle lezioni impartite, quaderni di minute di lettere, incarichi e nomine, locandine, programmi di concerti e altri spettacoli, articoli di giornale.
Si segnalano anche 40 fotografie.

Ordinamento: Il fondo è parzialmente ordinato e non inventariato. L'ordinamento e la catalogazione dei manoscritti e delle musiche a stampa è stato realizzato nel 1999 da un pronipote di Arcaleni, in occasione della propria tesi di laurea dal titolo "Roberto Arcaleni. Un musicista di Città di Castello tra Ottocento e Novecento".
I manoscritti e le musiche a stampa sono stati catalogati secondo le regole del "Manuale di catalogazione musicale", edito dal Ministero per i beni culturali e ambientali nel 1979.

Informazioni sulla numerazione: Numerazione del nucleo Arcaleni: I, II, III, IV (1-4), V, VI (1-3); numerazione del nucleo Magnani: 1-4.

Strumenti di ricerca:
Gianluca Pistelli, Arcaleni Roberto. Scheda per la rilevazione dei dati del SIUSA

La documentazione è stata prodotta da:
Arcaleni Roberto

La documentazione è conservata da:
privato


Bibliografia:
L. ARCALENI, Roberto Arcaleni. Un musicita di Città di Castello tra Ottocento e Novecento, Università degli studi di Perugia. Facoltà di lettere e filosofia, Tesi di laurea, a.a. 1998-1999

Redazione e revisione:
Pistelli Gianluca, 2011/11/25, revisione

Modalità di consultazione:
A richiesta contattando la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Umbria e delle Marche.


icona top