Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Arbasino Alberto

collezione / raccolta

Estremi cronologici: 1968

Consistenza: 1 fasc.

Storia archivistica: Nel giugno 1996 Alberto Arbasino ha donato all'archivio gli appunti avuti da Harold Acton alla fine degli anni Sessanta, quando lo scrittore lombardo aveva in cantiere le "Due orfanelle", testo che sarebbe stato dato alle stampe nel 1968.

Descrizione: - Manoscritti: una breve nota (dattiloscritta, con alcune correzioni manoscritte) firmata da Harold Acton in cui il collezionista-dandy descrive il gruppo cosmopolita degli anglo-fiorentini, spiegando come questi eccentrici residenti si siano progressivamente ridotti di numero, espulsi - tra le due guerre mondiali - da una società (quella del regime fascista) divenuta ostile e rissosa e da una città, Firenze, sempre più provinciale; il breve ricordo di quel mondo scomparso è entrato a far parte, tradotto in italiano, delle "Due orfanelle: Venezia e Firenze", testo pubblicato da Arbasino nel 1968.

Strumenti di ricerca:
Gloria Manghetti, Fondo Alberto Arbasino

Siti web:
Archivio contemporaneo "Alessandro Bonsanti". Gabinetto Vieusseux (elenco dei fondi)

Documentazione collegata:
Fondo Alberto Arbasino, Testi autografi di Arbasino che ne documentano l'intera opera (narrativa, teatrale, poetica, saggistica), parte del suo epistolario. Conservata presso: Università degli Studi di Pavia. Centro di ricerca sulla tradizione manoscritta di autori moderni e contemporanei

La documentazione è stata prodotta da:
Arbasino Alberto

La documentazione è conservata da:
Gabinetto scientifico letterario G. P. Vieusseux. Archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti


Bibliografia:
Alberto Arbasino, "Due orfanelle: Venezia e Firenze", Milano, Libreria Feltrinelli, 1968

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Desideri Fabio, 6 agosto 2009, revisione
Morotti Laura, 2008, prima redazione

Modalità di consultazione:
La consultazione è libera previo appuntamento, si richiede lettera di presentazione.


icona top