Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Banchi Luciano

fondo

Estremi cronologici: 1855 - 1865

Storia archivistica: Con delibera del Consiglio comunale del 23 ottobre 1888, il Comune di Siena approvò l'acquisto della 'libreria' di Luciano Banchi, affidandone la conservazione alla Biblioteca comunale. Al momento dell'ingresso dei materiali (29 marzo 1889) venne redatto un "Catalogo della Libreria del fu comm. Luciano Banchi" (archivio della Biblioteca XX.32), che porta in allegato (archivio della Biblioteca XX.32 bis) un catalogo precedente, datato 29 agosto 1888 e sottoscritto da Giuseppina Brini vedova Banchi e da Fortunato Donati, bibliotecario, che fu verosimilmente redatto in vista della delibera consiliare suddetta. Dal catalogo dell'agosto 1888 si ricava che la 'libreria' si componeva originariamente di circa 2600 volumi a stampa; una miscellanea di circa 6200 opuscoli a stampa raccolti in 243 buste e 48 pacchi; una miscellanea di opuscoli manoscritti e a stampa raccolti in 5 buste; 181 'manoscritti' ovvero filze o volumi di carte sciolte, molti dei quali appartenuti a Scipione Bichi Borghesi. L'altro catalogo fornisce dettagliatamente per ogni volume a stampa le indicazioni relative all'autore, al titolo, ad altri elementi identificativi e alla collocazione in Biblioteca o in alternativa al suo status di 'duplicato'; analoga operazione inventariale venne condotta anche sui manoscritti appartenuti al Bichi Borghesi che trovarono tutti collocazione nella sezione P della Biblioteca.
La Biblioteca comunale conserva inoltre una busta di lettere di Filippo Luigi Polidori a Luciano Banchi, pervenute in dono dal Monte dei Paschi il 17 marzo 1953, accompagnate da due opuscoli: Elenco delle opere a stampa di Filippo Luigi Polidori sanese, s.n.t.; L. Banchi, Filippo Luigi Polidori, Firenze 1866 (estratto da "Archivio storico italiano", s. III, t. III/1, 1866, pp. 261-268).
La stessa Biblioteca conserva anche due saggi autografi di Luciano Banchi, il primo dei quali rimasto inedito; entrambi gli autografi sono pervenuti alla Biblioteca nel 1952 in dono dal Monte dei Paschi.
Le lettere e i manoscritti in questione, recuperati sul mercato antiquario, provenivano certamente dall'archivio personale di Luciano Banchi e non facevano parte della vendita fatta dalla vedova al Comune di Siena nel 1889.

Descrizione: - Corrispondenza: (P.VI.66) 60 lettere di Filippo Luigi Polidori (da Firenze e Siena) a Luciano Banchi (a Siena, Montepulciano, Bologna, Milano, Cetona e Firenze) comprese fra il 23 ottobre 1859 e il 10 ottobre 1865.
Una lettera di Giosuè Carducci a Luciano Banchi si conserva in Autografi Bacci, 5, 17 (1), [26 ottobre 1860].
- Manoscritti:
-- (A.VI.57) autografo dal titolo "Le Scienze e le Lettere in Italia e l'influenza che le scuole straniere v'hanno esercitata. Cenni di Luciano Banchi 1855. Appunti e ricordi"; il saggio, intrapreso per concorrere al premio bandito dall'Accademia dei Tegei di Siena, non fu terminato entro la scadenza prevista dal bando e, sebbene in seguito concluso, rimase inedito;
-- (A.VI.58) autografo di Luciano Banchi dal titolo "Di Talamone e Port'Ercole secondo alcuni documenti che si conservano nel R. Archivio di Stato in Siena", scritto per la Commissione reale per l'insegnamento nautico. Del testo venne pubblicato il sommario dei capitoli in "Giornale storico degli archivi toscani", VI (1862), pp. 62-63; in seguito ampliato, fu infine edito col titolo "I porti della Maremma senese durante la Repubblica" in "Archivio storico italiano, s. III, t. X (1869), parte 1a, pp. 58-84, parte 2a, pp. 79-91; t. XI (1870), parte 2a, pp. 73-106; t. XII (1870), parte 1a, pp. 92-105, parte 2a, pp. 39-129, poi unito in volume (Firenze 1871).
- Biblioteca: I volumi della 'libreria' Banchi furono distribuiti nelle varie sezioni della Biblioteca e nei vari palchetti in ragione delle loro dimensioni.

Documentazione collegata:
Archivio di Stato di Siena, fondo Particolari. Famiglie senesi 3, fasc. "Banchi", Una lettera di Luciano Banchi indirizzata a Capalbio al senatore Giambattista Collacchioni (9 gennaio 1876), venduta all'Archivio di Stato di Siena da Nello Cortigiani nel 1967.

La documentazione è stata prodotta da:
Banchi Luciano

La documentazione è conservata da:
Comune di Siena. Biblioteca comunale degli Intronati


Bibliografia:
Garosi G., Lettere e documenti dell'età del Risorgimento. La raccolta Pèleo Bacci della Biblioteca comunale degli Intronati, Siena, 1990, 263
Inventario dei manoscritti della Biblioteca comunale degli Intronati di Siena, I: Manoscritti 1-542; II: Manoscritti 543-963; III: Manoscritti 1-963 Indici, Siena, 2002, 261-262 (vol. I)

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Moscadelli Stefano, 2009, prima redazione
Romanelli Rita, rielaborazione

Modalità di consultazione:
Accessibile nei giorni e orari di apertura della Biblioteca (dal lunedì al venerdì, ore 9,00-18,45; sabato, ore 9,00-13,30).


icona top