Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Livi Grazia

fondo

Estremi cronologici: 1959 - 1986

Consistenza: Unità 1: scatola 1

Storia archivistica: I documenti sono stati donati all'Archivio di Stato di Firenze da Grazia Livi in data 9 maggio 2009, si tratta di carte relative alla sua attività di scrittrice, comprendenti manoscritti, appunti e materiale propedeutico alle opere letterarie. E' presente un elenco di deposito.

Descrizione: - Manoscritti: "Raccolta di citazioni dai diari come per farne un iter spirituale", 1983-1986; racconti per il volume "Vincoli segreti": "Camillo", "La madre che scrive", "Un assente", "Un padre di carta", "Un uomo di scienza"; "Prove per la premessa a Vincoli segreti"; "Solisti celebri (1959-1960)", quaderno contenente varie interviste, manoscritto; materiali per "Un complice" (appunti manoscritti, fotocopie e un ritaglio di giornale); appunti utilizzati per "Non mi sogni più"; appunti per un possibile racconto sulla figura di una casalinga, utilizzati per "Il recluso", in "Vincoli segreti", e per "La melagrana", in "La finestra illuminata"; appunti per "La sostanza e l'amore".

Strumenti di ricerca:
Elenco di deposito del Fondo Grazia Livi

La documentazione è stata prodotta da:
Livi Grazia

La documentazione è conservata da:
Archivio di Stato di Firenze


Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice
Capannelli Emilio, revisione
Morotti Laura, 2011/12, rielaborazione

Modalità di consultazione:
Il fondo è consultabile su appuntamento.


icona top