Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Busatti Aldo

fondo

Estremi cronologici: sec. XX inizio - 2009

Storia archivistica: Nella sua lunga e ininterrotta attività di insegnante, preside e studioso Aldo Busatti ha raccolto e conservato tutti i materiali pertinenti al suo lavoro che costituiscono il fondo, integrato attualmente con parte della documentazione personale precedentemente custodita presso gli eredi

Descrizione: - Corrispondenza: circa 400 pezzi, fra lettere e biglietti, scambiati con i familiari e gli amici più cari, riferibili al servizio militare, al periodo di prigionia in Egitto (la maggior parte), alle questioni relative al rilascio e al rimpatrio (fanno parte del carteggio sia le lettere spedite quasi giornalmente da Busatti dal Campo 304 sia le risposte dei familiari e degli amici per un arco di tempo che copre gli anni 1943-1946).
Per quanto riguarda la fitta corrispondenza su argomenti letterari che Busatti teneva con colleghi ed amici, per ora sono state reperiti soltanto poche lettere, sparse attualmente all’interno dei vari fascicoli contenenti i documenti.
Sono inoltre presenti circa 60 telegrammi e 40 biglietti di condoglianze di amici, di personalità pubbliche di Grosseto e di istituzioni culturali raccolti dalla moglie dopo la morte di Busatti.
- Atti e documenti: un quaderno in cui sono raccolti molti documenti, risalenti al periodo 1921 – 1977, relativi alla vita di Busatti; il quaderno è stato suddiviso in diverse sezioni: “prima della leva” in cui si trovano l’atto di nascita e materiali relativi alla carriera scolastica; “carriera militare” contenente il libretto militare, il foglio matricolare, molta documentazione relativa alla prigionia e al rimpatrio, fogli di congedo, etc; “laurea, preruolo e ruolo” in cui sono raccolti tutti gli atti relativi ai concorsi pubblici e alla carriera professionale, dalle prime supplenze alla presidenza. Sono allegati al quaderno anche una cartella con altra documentazione similare (concorsi, prestazioni di servizio e supplenze) e una busta contenente documentazione del Ministero della difesa (dichiarazione integrativa degli anni ’50) relativa alla prigionia di Busatti e alla partecipazione di quest’ultimo alle operazioni di guerra in Sicilia.
Sono inoltre presenti il diploma di Medaglia d’oro ai benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte conferito con decreto del presidente della repubblica nel 1986, alcuni fascicoli contenenti ringraziamenti per l’avvenuta ricezione di raccolte letterarie di Busatti da parte di amici ed enti, numerosi inviti e programmi di conferenze e corsi.
È presente anche un fascicolo di documentazione relativa a premi letterari di cui Busatti era in commissione e a alla collaborazione con l’associazione Athenaeum NAE e l’AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica).
- Manoscritti, materiali preparatori, testi di conferenze, lezioni, discorsi: questa sezione rappresenta la parte più cospicua del fondo ed è costituita da decine di cartelle contenenti poesie e racconti di Busatti, ma soprattutto materiali preparatori, bozze e appunti per interventi, conferenze e saggi di critica letteraria e storia, sia quelli confluiti in varie pubblicazioni, sia gli inediti. Sono inoltre presenti le prime stesure, le revisioni e le bozze definitive di moltissimi saggi, testi di conferenze e lezioni, nonché i testi delle bozze provvisorie e definitive delle varie raccolte di Busatti (“Letture Dantesche I volume”, “Per la scuola, dopo la scuola”, “Le mie vacanze”, “Miscellanea”, “L’isola” e “Letture dantesche II volume”); i materiali sono così suddivisi: un fascicolo contenente numerose copie dell’opuscolo di poesie giovanili (“Prima della chiamata alle armi: 25.2.1941”) e i relativi materiali preparatori (costituiti da appunti manoscritti e fotografia di Busatti giovane): numerosi faldoni di materiali relativi alle letture dantesche, sia dattiloscritti preparatori che opuscoli utilizzati per le pubbliche letture (Inferno canti XVIII, XXI, XXVII, XXXIII; Purgatorio canti III, V, VII, VIII, XII, XIV, XIX, XX, XXVII, “I canti di stazio”, “I canti di Forese Donati”; Paradiso canti XIV, XXIII, XXX; l’appendice costituita dagli scritti “La Maremma nella Divina Commedia”, “Dante poeta impegnato”, “Il tema della superbia e dell’umiltà nella Divina Commedia. Osservazioni sulla concezione generale del poema” – estratto da “Lingua, poesia, racconto”, “Quaderni di filologia romanza della facoltà di lettere e filosofia dell’università di Bologna” n. 6, Bologna, 1987 - “L’eredità dei grandi classici: attualità del celebre canto del conte Ugolino”); diversi fascicoli con conferenze dattiloscritte in molteplice copia che sono poi confluite in “Per la scuola, dopo la scuola” recanti in calce, se utilizzate per conferenze, l’occasione, la data e il luogo; fascicoli con materiali preparatori e appunti manoscritti relativi al Futurismo; due raccoglitori di appunti manoscritti e dattiloscritti sulla letteratura italiana del Novecento, Giacomo Leopardi, Renato Fucini e Mario Pratesi (alcuni dei quali utilizzati per conferenze); un quaderno con inediti manoscritti e dattiloscritti di studi letterari fra cui studi su Giacomo Leopardi, Giuseppe Ungaretti, i poeti crepuscolari e i classici latini (soprattutto Seneca); un fascicolo contenente numerosi manoscritti di studi e lezioni per le scuole superiori sulla letteratura italiana dal Rinascimento all’Illuminismo, risalente agli anni ’50-’70; un fascicolo con manoscritti originali di saggi e studi fra cui quello su Montale e moltissimi appunti anche manoscritti; un fascicolo contenente studi letterari annotati inediti accompagnati dal discorso scritto per l’80° anniversario del Liceo Classico “Carducci-Ricasoli” di Grosseto; un fascicolo contenente bozze dattiloscritte di racconti di Busatti con correzioni e note manoscritte, accompagnate da testi di lezioni e conferenze tenute per l’AICC o mai tenute.
È presente inoltre un incarto con bozze e versioni definitive dattiloscritte e manoscritte di presentazioni di opere letterarie scritte da Busatti per Orlando Orlandini, Bruno Baldassarri, Giuseppina Scotti e altri; in alcuni casi sono allegati anche gli inviti, i biglietti di ringraziamento e le opere a stampa presentate (fra cui “Versi all’antica”, “Il nostro diverso”, “L’uso del tempo oltre i giorni” di Baldassarri e “Echi in Maremma” del Gruppo Iride di Massa Marittima). Allegata a questa documentazione c’è una cartella contenente pubblicazioni di Giuseppe Stammati, utilizzate da Busatti per la stesura della prefazione dell’opera omnia di Stammati.
Fa parte di questa sezione anche un piccolo quaderno contenente la trascrizione manoscritta di molte poesie di Montale e la tesi di laurea originale di Aldo Busatti “Topografia di Heba romana”, anno accademico 1946-47; sono compresi nei materiali di corredo della tesi alcune fotografie in b/n, numerose piante, carte e mappe con rilievi e moltissimi fogli di appunti dattiloscritti.
- Ritagli di giornali: 4 numeri de “Il risveglio” Organo della federazione provinciale del PSI (settembre-novembre 1962) con articoli scritti da Busatti in merito ad un’inchiesta sulla scuola; sono inoltre presenti diversi ritagli di giornale di recensioni di Busatti (per “Maremma” e “La Nazione”) e di recensioni di libri e articoli letterari di altri autori (sempre su “La Nazione” e quasi tutti degli anni ’60). Una sezione di ritagli da quotidiano, essenzialmente “Il Tirreno” e “La Nazione”, (accompagnati da lettere e da un fascicolo della Società Dante Alighieri) relativa alla morte di Busatti, alle varie commemorazioni a lui dedicate (a Grosseto, Scansano, Seggiano) e alla proposta di intitolargli una via.
- Raccolte di materiale bibliografico, di giornali, riviste: numerose copie di tutte le raccolte di Busatti: A. Busatti, “Le mie vacanze”, Grosseto, 2002; A. Busatti, “Per la scuola, dopo la scuola”, Grosseto, 2002; A. Busatti, “Miscellanea, Storia letteratura narrativa”, Grosseto, 2004; A. Busatti, “L’isola. Leteratura, storia, note personali e autobiografiche”, post 2004
Inoltre numerose copie di opuscoli o materiali editi contenenti suoi scritti, fra cui diversi estratti da pubblicazioni: “Bollettino della Società storica maremmana”, n. 15, 1967, speciale per la celebrazione del VII centenario della nascita di Dante Alighieri, contenente A. Busatti, “Dante poeta impegnato”, accompagnata da numerosi estratti); “Annuario 1971-1972 dell’Istituto magistrale A. Rosmini di Grosseto” con lo scritto di Busatti “Il preside Amos Nannini”; “Annuario 1988-1993 dell’Università delle tre età di Grosseto” con contributo di Busatti “Un singolare racconto di Mario Pratesi”, 1995; “Il pensiero mazziniano”, anno L, NS, n. 3, luglio-settembre 1995, n. 3, contenente l’articolo di Busatti “Mazzinianesimo e carduccianesimo nella società civile e nella cultura della maremma”; “Quaderni di Filologia Romanza della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna”, 1987, n. 6, contenente il saggio di Busatti “Il tema della superbia e dell’umiltà nella Divina Commedia. Osservazioni sulla concezione generale del poema” (accompagnato da numerosi estratti); “Quaderni di Filologia Romanza della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna”, 1990, n. 7 contenente il saggio di Busatti “Luogo, tempo e azione nella più lunga novella del Decamerone” (accompagnato da numerosi estratti); “Società Dante Alighieri”, anno LXXXI, serie 3 n. 3, luglio settembre 2008; A. Busatti, “La polemica del Boccaccio di Guido di Pino”, estratto da “Convivium. Rivista bimestrale di lettere, filosofia e storia”, N.S., (1953); Opuscoli dell’AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica) contenenti testi di conferenze di Busatti (anni ’90-2000).
Inoltre un incartamento contenente le pubblicazioni “La maremma nella letteratura italiana” e Aldo Busatti, “Maremo” (traduzione in esperanto di P. V. Orlandini), Milano, Excogita, 2010.
- Materiale grafico e iconografico: un quaderno con pochi appunti manoscritti di memorie (stesi da Busatti poco prima della morte) contenente numerose fotografie con didascalie autografe su Busatti stesso e sulla sua famiglia; il quaderno è accompagnato da due cartelle contenenti circa 50 foto selezionate per l’autobiografia che Busatti stava stendendo.
- Documenti su supporti non tradizionali: circa 40 audiocassette e 8 VHS contenenti registrazioni di conferenze letterarie (essenzialmente quelle poi confluite in per la scuola dopo la scuola), interventi e partecipazioni a programmi televisivi (per lo più telegiornali regionali) di Busatti, risalenti agli anni’90-inizio 2000; fra gli argomenti delle conferenze è possibile citare le letture dantesche, Svevo e diversi temi riguardanti la letteratura classica. E’ presente anche qualche registrazione di canti popolari.
- Biblioteca: consistente raccolta libraria costituita da volumi di letteratura e critica letteraria italiana ed europea (con importanti sezioni relative alla letteratura italiana medievale e otto-novecentesca), numerosi manuali, dizionari, enciclopedie e volumi di storia e saggistica.
È inoltre presente una piccola ma interessante sezione di diritto, caratterizzata dalla presenza di codici giuridici ottocenteschi (fra cui un’edizione del “Codice leopoldino” del 1847).


Ordinamento: Il fondo non è riordinato

La documentazione è stata prodotta da:
Busatti Aldo

La documentazione è conservata da:
privato


Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Nannini Mariaelisa, dicembre 2010, prima redazione

Modalità di consultazione:
Accessibile su appuntamento e previa autorizzazione della Soprintendenza Archivistica per la Toscana


icona top