Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

De Simone Carlo Enrico

fondo

Estremi cronologici: 1948 - 1984

Consistenza: Unità 405: fascc. 116 in bb. 40, rotoli 289

Storia archivistica: L’archivio, dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica per l’Abruzzo il 4 febbraio 2004, con il provvedimento n. 104, è stato riordinato in due soluzioni, tra il 2006 e il 2009, nell’ambito di un progetto di censimento e recupero degli archivi privati di architetti attivi in Abruzzo tra l’Unità d’Italia e il secondo dopoguerra, promosso dalla stessa soprintendenza. Al suo interno è stato rinvenuto un piccolo nucleo documentario prodotto dall’architetto Maria Luisa Cucullo, moglie e collaboratrice di De Simone.

Descrizione: Il fondo documenta tutta la sfera professionale dell’architetto: la formazione, l’attività di ricerca universitaria, l’insegnamento, l’attività di progettazione urbanistica, industriale, di strutture pubbliche, palestre, piscine, edifici condominiali, edilizia residenziale, ville e progettazione di interni, la presidenza dell’Ordine.
La serie principale e di maggiore consistenza è quella dei progetti: documenta centoquaranta progetti, realizzati e no, prodotti dal 1955 al 1984, fra cui si ricordano l’Istituto tecnico commerciale di Gissi (Ch), la piscina comunale di Cupello (Ch), gli impianti sportivi del Comune di Mafalda (Cb), numerosi complessi residenziali, ville e case di abitazione nelle province di Chieti e Pescara, alcuni stabilimenti industriali tra i quali la Cumi di Montesilvano, la Protexa a Chieti Scalo, il nuovo complesso Fiat a Termoli (Cb), case per lavoratori nell’ambito del programma di intervento sociale della S.V.O.A. s.p.a. di Vasto, il completamento della chiesa della Ss. Trinità di Chieti e la realizzazione di un’ala del nuovo ospedale Ss. Annunziata di Chieti. All’interno della serie si distingue una sezione di urbanistica, costituita da sei progetti, fra cui il piano regolatore generale per il Comune di Capracotta e la sistemazione di piazza Garibaldi nell'ambito della proposta di risanamento del vecchio centro urbano del Comune di Sulmona.
Ogni progetto è formato da disegni e copie eliografiche, materiale fotografico e testuale (relazioni tecniche, contabilità, pratiche amministrative, corrispondenza con committenti, imprese e fornitori).
Le altre serie documentarie, di minore consistenza, sono:
Formazione (1948-1968)
Attività professionali diverse (1960-1984), con la sottoserie Presidenza Ordine architetti (1983-1984),
Didattica (1972).
La documentazione attribuibile a Maria Luisa Cucullo è riunita in una serie comprendente anche una sottoserie di urbanistica: si tratta di cinque progetti (1958-1964), contenuti in 7 rotoli.

Ordinamento: Il fondo è stato schedato in modo analitico, utilizzando il sw Sesamo 4.1, ed è stato articolato in quattro serie e due sottoserie ordinate al loro interno cronologicamente: 1. Progetti; 1.1 Urbanistica; 2. Formazione; 3. Attività professionali diverse; 3.1 Presidenza Ordine degli architetti; 4. Didattica.
All'interno di ciascuna serie sono state individuate delle unità puramente logiche definite "unità archivistiche", corrispondenti per la maggior parte ai progetti, che sono formate dall’unione, anch’essa virtuale, di diverse tipologie documentarie: disegni in rotolo e in fascicolo, documenti di testo, documenti fotografici.

Informazioni sulla numerazione: Al fondo è stata attribuita una segnatura composta da una numerazione progressiva interna alla serie, preceduta dalla sigla indicante la serie o sottoserie di appartenenza e seguita da una sigla indicativa della tipologia documentaria (es. PROG.1.DIS per i disegni; PROG.1.DT per i documenti di testo; PROG.1.FOTO per la documentazione fotografica).

Strumenti di ricerca:
Archivio Carlo Enrico De Simone. Inventario

La documentazione è stata prodotta da:
Cucullo Maria Luisa
De Simone Carlo Enrico

La documentazione è conservata da:
privato


Redazione e revisione:
Grande Mariarosaria, 2011.VIII.8, prima redazione

Modalità di consultazione:
L'archivio è consultabile a richiesta tramite la Soprintendenza archivistica per l'Abruzzo (Pescara, tel. 0039.085.6920012, sa-abr@.beniculturali.it )


icona top