Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Consolo Beniamino e Piazza Regina

fondo

Estremi cronologici: 1832 - 1889

Consistenza: Unità 1: 1 cassetta

Storia archivistica: Le carte di Beniamino Consolo e di sua moglie Regina Piazza sono state donate il 19 novembre 1901 alla Biblioteca nazionale di Firenze, nella persona dell’allora direttore Desiderio Chilovi, dai figli Federico Consolo e Luisa Consolo Servi. Il lascito è documentato da una lettera a firma dei donatori, che cita anche Pietro Stromboli e Giuseppe Coen quali redattori dell’elenco dei documenti allegati.
È segnato "Manoscritti da ordinare 152" (M.O. 152).

Descrizione: Entro l'unica cassetta (scatola) che costituisce il fondo è contenuto il "Catalogo dei lavori inediti di Beniamino Consolo e di Regina Piazza in Consolo da consegnarsi come dono alla Biblioteca nazionale di Firenze" che si trascrive di seguito con alcune annotazioni.
"Un fascio di lettere di varii dirette a Beniamino Consolo, disposte per ordine di data [52, da corrispondenti che scrivono in francese, spagnolo e inglese, 1832-1884];
- un fascicolo ms intitolato "Trattato de' Padri" volgarizzato da Beniamino Consolo in data di Ancona, novembre 1834;
- La stessa traduzione annotata;
- Un volume ms che contiene il seguito di un'opera edita in parte, e stampata a Prato dalla tipografia Passigli nel 1845: è la traduzione di un’opera araba del M° Becay intitolata "I doveri de’ cuori". Il ms comprende dalla distinzione quinta alla decima inclusive, ed è munita del visto della censura di Firenze;
- Un volume ms legato in cartone che porta la scritta "Libro primo delle Istituzioni di diritto civile";
- Un volume legato in cartone con costola in cartapecora contenente una serie di prediche di Beniamino Consolo, pronunziate bel Sacro tempio israelitico di Firenze dal 1842 al 1844;
- Un volume legato in solido cartone senza titolo il quale contiene un "Saggio di fraseologia" disposto alfabeticamente da Regina Piazza in Consolo;
- Una traduzione ms dell’Enchiridion di Epitteto;
- Un esemplare dell’Enchiridion di Epitteto stampato a Vicenza nel 1719, postillata da Beniamino Consolo;
- Un esemplare della stessa opera stampata a Londra nel 1659;
- Questa traduzione dal latino è opera della signora Regina Piazza in Consolo
- "The book of Psalms", ms con il nome in alto di Consolo, che forse è l’autore della traduzione.
Si unisce il Bollettino italiano degli studii orientali (num. 16-17) che a pagina 317 reca l'indicazione delle opere edite e inedite di Beniamino Consolo sotto la rubrica "Aggiunta alla Biblioteca orientale dei membri presenti al congresso" (Firenze, successori Le Monnier 28 febbrajo 1879)
- Testamento olografo di Beniamino Consolo otto settembre 1881
- Due testamenti olografi di Regina Piazza in Consolo quindici settembre 1881 quattro novembre 1884.
Ft.o prof. Federico Consolo".
Contiene anche due fotografie della ditta Brogi una di Consolo e l’altra di Regina Piazza con il necrologio (morta il 3 febbraio 1889 a 86 anni).


La documentazione è stata prodotta da:
Consolo Beniamino

La documentazione è conservata da:
Biblioteca nazionale centrale di Firenze


Redazione e revisione:
Bettio Elisabetta, 2011 ago. 10, prima redazione
Capannelli Emilio, revisione


icona top