Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Palermo, Francesco

fondo

Estremi cronologici: sec. XIX - 1874

Consistenza: cassette 9 e fascicoli 34

Storia archivistica: Le carte di Francesco Palermo conservate presso la Biblioteca nazionale centrale di Firenze sono attualmente divise in tre blocchi. Il primo, relativo a 34 fascicoli collocati nella cassetta 312 dei Carteggi vari, comprende lettere che sono state riordinate e sono consultabili.
Gli altri due blocchi di materiale appartengono al fondo Manoscritti da ordinare e sono contrassegnati rispettivamente con i numeri 68 e 132, per un totale di nove cassette. Le carte del fondo 68 sono state attribuite a Palermo solo recentemente dopo un attento confronto con quelle del fondo 132. Questa seconda parte di materiale al momento non è consultabile perché non ancora riordinata.
Il fondo nel suo complesso comprende sia carteggi personali sia materiali di lavoro di Palermo in qualità di Bibliotecario della Palatina e si suppone che sia pervenuto alla Biblioteca nazionale per antica eredità insieme a tutto il materiale della Palatina.
I documenti sono in larghissima parte relativi alla preparazione dei tre volumi sui manoscritti palatini e più in generale al lavoro di riordino di tutta la biblioteca che impegnò Francesco Palermo per diversi anni.
Abbiamo infatti moltissime schede, che riportano i dati dei manoscritti, la trascrizione di alcuni parti e appunti di varia natura. Si segnala che le schede sono di dimensioni diverse e di mani diverse, forse anche di epoche diverse.

Descrizione: Carteggi vari 312:
Fascicoli 1-34: Lettere di Giovanni Manna a Francesco Palermo, 1850-1862 e s.d. (34 lettere)
- Manoscritti da ordinare 132:
Cassetta n. 1: circa 600 carte, seconda metà dell’Ottocento
- Lettere indirizzate a Palermo e alcune minute, non ordinate e non schedate, alcune indirizzate a illustrissimo bibliotecario, molte con ceralacca. Provenienti da diverse parti d’Italia, in particolare Napoli, ma anche dall’Inghilterra, Francia e Stati Uniti. La gran parte sono però di carattere familiare e amicale.
Tra i molti corrispondenti se ne segnalano alcuni:
Angioli Francesco della tipografia Genniniana di Firenze, Marietti Pietro della tipografia Poliglotta di Roma; A. Bianchin; Filippo e Rachele Cirelli; William George Clark; F. Gamurrini ; G. Gasparrini; G. Gassone; L. Giacchi; G. Giuliani; A. Gotti; C. Guerra; L. Leoni; M. Martellini; G. Monticelli; G. e S. Palermo; E. Peruzzi ; G. Piccolo; principe di Belmonte; Elisabetta e Alberto Ricasoli Firidolfi ; L. Ricasoli; F. Ricci; Vincenzo Rosselli del Turco; B. Santini; M. Tabarrini; T. Targioni; l'arcivescovo di Firenze, il vescovo di Nusco; la Deputazione sovra gli studi di storia patria di Torino; Carlo Piccirillo de «La Civiltà cattolica»; Gabinetto Vieusseux.
Cassetta n. 2: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
- 15 pacchetti di schede di manoscritti di piccole dimensioni, in parte divise per argomento (le schede recano il timbro della biblioteca nazionale centrale ma sono sicuramente di epoca precedente e non sembrano tutte della stessa mano)
- 2 pacchi di schede di dimensione maggiore, parzialmente divise per argomento
- Appunti, trascrizioni e descrizioni di manoscritti su carte di diversi formati
Cassetta n. 3: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
- Schede di lavoro di manoscritti (circa 5.000), appunti e trascrizioni parziali di documenti, si segnala un elenco analitico di “Lettere di osservazioni metereologiche” di Petronio Paceschi da Vallombrosa dal 1656-1670.
Cassetta 4: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
- Schede, appunti, trascrizioni e quaderni. Si segnalano: “Nota delle lettere scientifiche che si trovano fra gli autografi Gonnelli” con riferimento a “Scrivente, data, direzione, soggetto, indicazione” ovvero: mittente data destinatario oggetto collocazione
Manoscritti da ordinare 68:
Cassetta 11bis: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
- Schede, appunti e trascrizioni organizzate in 21 fascicoli provvisori, sommariamente divise per materia. Si segnala un elenco di lettere di diversi dirette alla famiglia Bandinelli
Cassetta 12: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
-Schede appunti e trascrizioni organizzate in fascicoli provvisori tra le quali si segnalano: schede varie riguardanti Scipione de Ricci, schede relative ad opere di mineralogia toscana, schede di manoscritti di scienze matematiche fisiche e naturali, schede di codici del sec. XIV-XVIII relativi a viaggi, elenchi e schede di lettere di epoche diverse (molte relative alla famiglia Capponi)
- Pacco di schede raccolte in fascicoli secondo un ordine dato probabilmente dallo stesso Palermo: tra i molti nuclei si segnalano schede di opere di scienze sociali e politiche, di storia toscana, di botanica agricoltura economia, geometria, fisica e meccanica, di scienze dello Stato, letteratura e novelle, opere di G. Targioni Tozzetti, schede di opere, lettere e manoscritti relativio alle famiglie Capponi, del Borro, Tanaghi, Altoviti e affari di casa Medici – Lorena
Cassetta 13: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
- Schede appunti e trascrizioni parzialmente suddivisi in fascicoli e pacchetti provvisori, si segnalano: trascrizione di Fioretti della Bibbia, schede appunti e trascrizioni su opere di Francesco Petrarca, filosofia, educazione e grammatica, filosofia, storia sacra romana greca e moderna, religione e filosofia e teologia, geografia, Amerigo Vespucci , viaggi, navigazione, grandi navigatori, alcune trascrizioni di manoscritti filosofici
Cassetta 14: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
- Schede, appunti e trascrizioni organizzate in 46 fascicoli provvisori per lo più relativi ad opere di materia filosofica
Cassetta 15: materiali di lavoro, non quantificabili, non databili
- Schede appunti trascrizioni in assoluto disordine, suddivise in fascicoli provvisori. Tra gli argomenti più facilmente individuabili perché accompagnate da una fascetta originale si segnalano: storia della repubblica genovese, ricettari medici, Niccolò Machiavelli, scritture legali toscane, memorie e lettere di religiosi, chiese e monasteri, chiese fiorentine, vite dei principi Medici e di uomini illustri toscani, cose veneziane che si collegano alle carte del marchese Niccolò del Borro, cose letterarie toscane in prosa, cose letterarie in prosa latine e italiane, poesie latine e italiane, poesie toscane, cose scientifiche e di belle arti toscane, collezione di mappe topografiche del Granducato di Toscana (elenco), politica e arte militare, storie fiorentine e relazioni dello Stato di Firenze


Strumenti di ricerca interni al fondo: No

La documentazione è stata prodotta da:
Palermo Francesco

La documentazione è conservata da:
Biblioteca nazionale centrale di Firenze


Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Capetta Francesca, 2011/09/08, prima redazione

Modalità di consultazione:
Le lettere della cassetta 312 Carteggi vari sono consultabili secondo gli orari e el modalità della Sala manoscritti.
La parte rimanente non è consultabile perché non riordinata


icona top