Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Federazione anarchica italiana - FAI

fondo

Estremi cronologici: 1946 - 2011

Note alla datazione: Con documentazione in copia fotostatica dal 1945. Il fondo è soggetto ad incremento; l'estremo recente è relativo alla data della ricognizione.

Consistenza: bb. 68, vol. 1 e cc. sciolte

Storia archivistica: Il primo nucleo della documentazione della Federazione anarchica italiana (FAI), contenente bollettini interni, documenti e relazioni, viene concentrato a Pisa presso la Biblioteca Franco Serantini nel 1985, a seguito della decisione della stessa Federazione di costituire il proprio archivio storico. Nel 1988 a seguito di un deliberato congressuale il fondo - unitamente alla restante documentazione che costituiva l’Archivio storico della Federazione anarchica italiana (AsFai) - è stato trasferito a Imola presso il Circolo di studi sociali Errico Malatesta, nella sede di via Selice 79. Nel 1993 è stato trasferito in alcuni locali di uno stabile comunale in via Fratelli Bandiera da dove, nel corso del 2005, è stato spostato in un'altra porzione dell'edificio al medesimo indirizzo.
Il fondo viene costantemente incrementato dai materiali che i diversi gruppi federati, di volta in volta sedi delle commissioni di lavoro nazionali, inviano a Imola al termine del loro incarico.
Nel corso degli anni i responsabili dell'archivio hanno numerato una parte delle buste e redatto un dettagliato elenco dattiloscritto che viene conservato unitamente alle carte.
Altra documentazione è conservata presso la Biblioteca Franco Serantini di Pisa nel fondo «Federazione anarchica italiana».
Il fondo è compreso nella dichiarazione di interesse storico particolarmente importante relativa al patrimonio documentario dell’Archivio storico della Federazione anarchica italiana, emessa con provvedimento della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna n.1 del 28 giugno 2010.
Nel corso del 2011 la Soprintendenza archivistica per l'Emilia Romagna ha finanziato un intervento di ricognizione analitica dei fondi che fanno parte dell'AsFai.

Descrizione: Il fondo comprende documentazione, destinata alla circolazione interna, prodotta dai gruppi aderenti alla Federazione anarchica italiana (FAI) e relativa allo svolgimento dei congressi, alle attività delle commissioni e alla gestione della rivista Umanità nova e delle edizioni Zero in Condotta (Zic). Comprende inoltre la raccolta dei bollettini interni e documentazione contabile.
Della quasi totalità dei congressi - fondamentale momento di confronto e di decisioni per i gruppi affiliati alla FAI - sono conservati appunti, convocazioni, verbali, atti conclusivi. Il carteggio ricevuto dalla FAI è conservato nelle buste relative alle diverse Commissioni di corrispondenza (Cdc), con modalità di conservazione e archiviazione differenti per ogni gruppo succedutosi a partire dal 1971 (Firenze, Carrara, Roma, Bologna, Imola, Reggio Emilia, Palermo, Milano). Numerose buste sono relative alle attività della Commissione delle relazioni internazionali delle federazioni anarchiche (Crifa), in pratica il segretariato dell’Internazionale Federazioni Anarchiche (Ifa), affidato a rotazione alle federazioni nazionali affiliate. E' testimoniata in particolare l’attività della commissione parigina dell’Ifa e della segreteria della Crifa tenuta da Umberto Marzocchi (Firenze 1900–Savona 1986) negli anni 1971-84 e da Giorgio Sacchetti dal 1983 al 1986.
Vi si trovano inoltre le carte di altre commissioni interne alla FAI, in particolare: Commissione antirazzista, Commissione antimilitarista, Commissione relazioni internazionali, Amministrazione di «Umanità nova».
Nonostante il fondo non sia ordinato, è possibile individuare i seguenti nuclei documentari:
- Patto associativo e programma, fasc. 1, 1945;
- Deliberati congressuali, bb. 11, 1945-2000 (Congressi anni '40, IX Congresso di Ancona 1967, X Congresso di Carrara 1971, XI Congresso di Carrara 1973, Congresso straordinario di Carrara 1975, XII Congresso di Roma 1975, XIII Congresso di Roma 1977 seconda sessione, XIII Congresso di Carrara 1977, Congresso straordinario di Carrara 1977, Congresso straordinario di Livorno 1979, XIV Congresso di Milano 1980, XV Congresso di Roma 1982, XVI Congresso di Reggio Emilia 1983, XVII Congresso di Livorno 1985, XVIII Congresso di Senigallia 1987, XVIII Congresso di Bologna 1988, XIX Congresso di Trieste 1990, XX Congresso di Pisa 1991, XXI Congresso di Milano 1994, XXII Congresso di Reggio Emilia 1994, Congressi anni '90 e 2000);
- Documentazione di dibattiti e convegni, bb. 6, 1970-1990 ca.;
- Commissioni di lavoro e comitati, b. 1 e fascc. 3, 1950 ca. - 1990 ca. (Consiglio nazionale, Comitato nazionale pro vittime politiche, Comitato difesa anarchici, Commissione antimilitarista di Livorno);
- Commissioni di corrispondenza, bb. 17, 1971-1995 (Commissioni di Firenze, Carrara, Roma, Genova, Firenze, Milano, Empoli, Imola, Bologna, Reggio Emilia);
- Commissioni relazioni internazionali, bb. 11 e cc. sciolte, 1980 ca. - 1988 ca.;
- Gestione di «Umanità Nova» e «Zic», bb. 7 e cc. sciolte, 1965-1991 (Cooperativa Umanità nova, redazione palermitana, redazione milanese, corrispondenza, contabilità);
- Contabilità, bb. 3, 1980 ca. - 1990 ca.;
- Bollettini interni e documenti interni, bb. 8, vol. 1 e cc. sciolte, 1983-1995 ca.;
- Varie, bb. 3, 1970-1995 ca. (quaderni, brogliacci, agende, volantini e materiali di propaganda).


Informazioni sulla numerazione: Una parte delle buste è contrassegnata da una sequenza numerica non consecutiva per consentire l’inserimento di altro materiale senza alterare l’ordine complessivo. Più precisamente le buste segnate 1-11 contengono documentazione dei congressi e quelle segnate 20-23 dei convegni della Federazione anarchica italiana; le buste 30-34 del giornale Umanità nova; la busta 40 contiene il Patto associativo e altri materiali programmatici; le buste 50-55 le carte della Commissione di corrispondenza; le buste 70-75, 76a-e, 78, 80-82 documentazione diversa.

La documentazione è stata prodotta da:
Federazione anarchica italiana - FAI

La documentazione è conservata da:
Circolo di studi sociali Errico Malatesta. Archivio storico della Federazione anarchica italiana


Bibliografia:
U. FEDELI - G. SACCHETTI, Congressi e convegni della Federazione anarchica italiana. Atti e documenti 1944-1995, Chieti, CSL Camillo Di Sciullo, 2003
FONDAZIONE LELIO E LISLI BASSO - ISSOCO, Guida alle fonti per la storia dei movimenti in Italia: 1966-1978, a cura di M. GRISPIGNI - L. MUSCI, Roma, Ministero per i beni e le attività culturali, Direzione generale per gli archivi, 2003, pp. 139-140 (Pubblicazioni Archivi di Stato, Strumenti CLXII, versione on line)

Redazione e revisione:
Berti Ceroni Laura, 2011/12/04, prima redazione
MenghiSartorio Barbara, 2012/07/24, supervisione della scheda
Xerri Maria Lucia, 2012/01/23, revisione

Modalità di consultazione:
La consultazione è soggetta alle condizioni stabilite dal Congresso della Federazione e alla normativa vigente.


icona top