Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Federazione comunista libertaria ligure

fondo

Estremi cronologici: 1944 - 1988

Consistenza: bb. 6

Storia archivistica: Il fondo, che ha conservato la denominazione assunta dal gruppo all'epoca della sua costituzione, è stato donato nel 2007 da Guido Barroero, militante anarchico di Genova, ed è pervenuto parte organizzato dallo stesso Barroero in fascicoli tematici e parte sciolta. I responsabili dell'archivio hanno proseguito la costituzione di fascicoli tematici e redatto un dettagliato elenco dattiloscritto che viene conservato unitamente alla documentazione. Insieme alle carte sono state donate alcune bandiere risalenti all'immediato secondo dopoguerra, che ora fanno parte della raccolta di bandiere dell'Archivio storico della Federazione anarchica italiana (AsFai).
La documentazione è compresa nella dichiarazione di interesse storico particolarmente importante relativa al patrimonio documentario dell’Archivio storico della Federazione anarchica italiana, emessa con provvedimento della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna n.1 del 28 giugno 2010.
Nel corso del 2011 la Soprintendenza archivistica per l'Emilia Romagna ha finanziato un intervento di ricognizione analitica dei fondi che fanno parte dell'AsFai.

Descrizione: La documentazione, prodotta dalla Federazione anarchica ligure (chiamata fino al 1946 Federazione comunista libertaria ligure e così diffusamente conosciuta anche successivamente), da gruppi locali ad essa facenti capo e da singoli militanti, è costituita da corrispondenza, materiale contabile, volantini di propaganda, minute di articoli. Sono riconoscibili i seguenti nuclei documentari:
- Attività e gestione della Federazione: verbali delle riunioni (1944-1958), documenti contabili e amministrativi (1945-1950), materiali e volantini di propaganda (1946-1959);
- Commissione di corrispondenza (Cdc): corrispondenza in entrata e in uscita (1960-1979), bozze di articoli pubblicati nei bollettini interni (dal 1960), carteggio «interno» tra i militanti e la Federazione (1949-1967);
- Convegno nazionale di Pisa (6–7 dicembre 1959): rassegna stampa, materiali di comunicazione, testi di relazioni;
- Federazione anarchica genovese (Fag): corrispondenza (1976-1988), volantini e materiale di propaganda;
- Gruppi anarchici riuniti (Gar) di Genova: documentazione dei gruppi, carteggio, volantini e altri materiali di propaganda (1971-1986);
- Carte di Marcello Bianconi (Bologna 1898-Genova 1959), militante della Federazione anarchica ligure e sindacalista: carteggio personale e corrispondenza relativa ai Gar di Genova, ai Comitati di difesa sindacali (CDS) dei ferrovieri e della Cgil di Genova. Si segnalano tra l’altro: documenti riguardanti il rientro al lavoro di ferrovieri licenziati durante il fascismo per motivi politici (1945-1949) e brogliacci, appunti, volantini e materiali dell'Unione sindacale italiana (USI) (1945-1962);
- Carte di Aurelio Chessa (Putifigari, Ss 1913-Rapallo,Ge 1996), militante anarchico, studioso e fondatore dei Gruppi di iniziativa anarchica GIA: corrispondenza personale e inerente la Cdc ligure, materiali di propaganda e bollettini interni (1959-1961).

Informazioni sulla numerazione: Le buste sono numerate progressivamente da 1 a 6.

La documentazione è stata prodotta da:
Federazione anarchica ligure

La documentazione è conservata da:
Circolo di studi sociali Errico Malatesta. Archivio storico della Federazione anarchica italiana


Redazione e revisione:
Berti Ceroni Laura, 2012/01/15, prima redazione
MenghiSartorio Barbara, 2012/11/10, supervisione della scheda
Xerri Maria Lucia, 2012/03/05, revisione


icona top