Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Somma Francesco

fondo

Estremi cronologici: sec. XVI prima metà - sec. XX inizio

Descrizione: Il legato testamentario del 1905 del collezionista e studioso Francesco Somma (1817-1905) consta di circa 6.000 pezzi. La collezione è ben caratterizzata e comprende numerose opere a stampa, relative ai teatri musicali e alla loro storia, alla coreografia, ai balli, alla drammaturgia, alla scenografia, nonché manoscritti, riguardanti soprattutto i teatri di Milano (specialmente quelli Ducale e della Scala) stesi dal donatore con l'intento di scrivere una storia completa del teatro milanese a partire dalla fine del Cinquecento. Particolarmente interessante è la raccolta quasi completa dei libretti delle opere scritte appositamente per i teatri milanesi Ducale, alla Scala, Canobbiana, Carcano, Re, Santa Radegonda a partire dalla loro fondazione; notevoli sono inoltre la collezione dei libretti di Felice Romani e una raccolta di circa 3.000 altri libretti dal XVI al XIX secolo. Tra i volumi figurano diversi titoli importanti tra i quali: Daniele Concina, De' teatri moderni contrari alla professione cristiana (Roma, presso gli eredi Barbiellini mercanti di libri, 1755); Giambattista Castiglione, Sentimento di san Carlo Borromeo intorno agli spettacoli (Bergamo, appresso Lancellotti, 1759); Carlo Gozzi, Memorie inutili (Venezia, Stamperia Palese, 1797) e Opere edite e inedite (Venezia, Giacomo Zanardi, 1802); Carlo Goldoni, Memorie per l'istoria della sua vita e del suo teatro (Prato, Tipografia fratelli Giacchetti, 1822); almanacchi del Teatro alla Scala (1812-1832) e di altri teatri milanesi; Strenna teatrale europea (1839-1848). I manoscritti del Somma includono fra l'altro: un volume di notizie storiche sul Nuovo regio ducale teatro di Milano detto in seguito alla Scala (dal 1776 al 1800); un manoscritto con notizie di Cantanti, maestri di musica, poeti, suonatori; un volume con le Rappresentazioni di musica dal 1599 al 1778, maestri di musica, poeti, cantanti, coreografi dei teatri Ducale e Interinale di Milano; un volume con le Rappresentazioni in musica della inaugurazione 3 agosto 1778 a tutto il 1878 del teatro alla Scala (con cenni biografici dei cantanti); una cartella con notizie sui teatri milanesi di S. Antonio, S. Radegonda e S. Salvatore; una cartella con copie manoscritte di Diverse tragedie, egloghe, sacre rappresentazioni ecc., rappresentate in Milano dal 1548 al 1771; una cartella con cantate e inni scritti appositamente per il Teatro alla Scala e altro materiale come Le iscrizioni lapidarie nei cimiteri di Milano dalla loro origine all'anno 1845 relative a musicisti e copie tratte da manoscritti degli archivi milanesi e delle biblioteche Ambrosiana e Braidense.

La documentazione è stata prodotta da:
Somma Francesco

La documentazione è conservata da:
Conservatorio di musica Giuseppe Verdi di Milano


Redazione e revisione:
Frugoni Francesca, 12/06/2012, prima redazione
Sirch Licia, 18/05/2012, raccolta delle informazioni


icona top