Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Banti Cristiano

fondo

Estremi cronologici: 1858 mag. 14 - 1946 feb. 7

Consistenza: Unità 41: Lettere 38, documenti 3

Storia archivistica: Cristiano Banti, pittore e mecenate dei macchiaioli, volle che tutte le lettere a lui indirizzate nelle quali vi era testimonianza delle ristrettezze economiche di quegli artisti, fossero distrutte alla sua morte, in modo che la memoria dei suoi amici venisse risparmiata. Le quaranta lettere che costituiscono questo fondo, facente parte della Raccolta Marino Fedi, rimasero nascoste in un cassetto di un vecchio stipo. Vennero ritrovate solo molto dopo la morte dell'artista e disperse tra diversi collezionisti, finché Mario Fedi le rintracciò e le mise di nuovo insieme.

Descrizione: - Corrispondenza: le lettere sono ordinate per mittente. Nel fondo sono presenti le lettere inviate a Cristiano Banti da Antonio Fontanesi, Silvestro Lega, Francesco Gioli, Michele Gordigiani, Vito D'Ancona, Serafino De Tivoli, Vittorio Avondo, Ernesto Bertea, Amos Cassioli, Nino Costa, Giovanni Fattori, Adriano Cecioni, Giovanni Boldini, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, Edoardo Gelli, Enrico Cecconi, Alfonso Testi, Niccolò Cannicci, Stefano Ussi, Augusto Rivalta. Sono altresì presenti due lettere di Cristiano Banti a Nino Costa e una lettera di Enrico Pollastrini a Cappellini.
- Atti e documenti: il fondo conserva anche: una dichiarazione di autenticità firmata in data 7 febbraio 1946 da Aldo Gonnelli, Vasco Fellini, Anna Franchi riguardo ad alcuni quadri di Niccolò Cannicci; il foglio di concedo militare di Odoardo Borrani in data 4 maggio 1859; un elenco di quadri di Arturo Banti lasciati ad Alaide Banti in parte confluiti alla Galleria d'arte moderna di Firenze.
- Materiale grafico e iconografico: andranno indicate in questa sezione le raccolte omogenee di: disegni, progetti, fotografie, diapositive, cartoline. E' utile per ciascuna di queste voci fare delle ulteriori suddivisioni in base alla tipologia del materiale, specie in presenza di consistenti nuclei di questo tipo di documentazione in archivi di architetti, storici dell'arte, pittori, fotografi. Un'altra suddivisione opportuna è quella in base al tipo di supporto (lastra, negativo, positivo, cianotipo; xerografie, lucidi, etc.)
- Schizzi: alcune lettere sono corredate da schizzi, si vedano in particolare la lettera di Serafino De Tivoli del 2 aprile 1876; il disegno di un quadro di Favretto realizzato da Lorenzo Delleani a tergo di una lettera di Ernesto Bertea del 30 marzo 1880; la lettera di Giovanni Boldini del 28 ottobre 1885; il congedo militare di Odoardo Borrani del 4 maggio 1859.

La documentazione è stata prodotta da:
Banti Cristiano

La documentazione è conservata da:
Polo museale fiorentino. Biblioteca degli Uffizi


Bibliografia:
"Carteggi e disegni di macchiaioli. La raccolta Fedi della Galleria d'arte moderna di Firenze", direzione progetto scientifico S. Condemi, testi di C. Palma, Livorno, Sillabe, 2010, pp. 20-44.

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Morotti Laura, 2013/06, rielaborazione
Toti Chiara, 2013/04, prima redazione

Modalità di consultazione:
Consultabile su richiesta.


icona top