Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Upiglio Giorgio

fondo

Estremi cronologici: 1958 - 2006

Consistenza: cartelle 76, bb. 99, matrici calcografiche 3408, menabò 14; libri d'arte, volumi, cataloghi, fascicoli di periodico 1375

Storia archivistica: L'archivio della stamperia di Giorgio Upiglio è conservato nei locali dell'atelier di via Marco Bruto a Milano sino al 1996, quando, dopo il trasferimento in via Olmetto, hanno inizio le operazioni di deposito presso l'Archivio del Moderno. Su richiesta dello stesso Upiglio, viene selezionato per il deposito nell'istituto un esemplare di ogni suo lavoro. Lo stesso criterio è adottato per i libri d'artista e le cartelle. Successivamente sono state versate altre stampe originali, risalenti per lo più all'ultimo decennio.

Descrizione: I documenti custoditi nel fondo testimoniano cinquant'anni di attività come stampatore d'arte di Giorgio Upiglio, illustrandone il processo creativo e produttivo. Evidenziano inoltre le relazioni professionali, gli interessi e i sodalizi artistici intrecciati dallo stampatore, offrendo un'ampia panoramica sul mondo dell'arte milanese dal dopoguerra a oggi. Il fondo conserva stampe originali, cartelle e libri d'artista realizzati con diverse tecniche (litografia, acquaforte, acquatinta, xilografia e, soprattutto, tecniche sperimentali), prove di stampa, "bon à tirer", menabò, matrici (in rame, zinco, ottone, alluminio, legno, pietra, plexiglas, materiali plastici e materiali sperimentali di vario genere), documenti vari, inviti, manifesti, opuscoli e cataloghi di mostre relativi alla storia della stamperia o ad artisti che vi hanno lavorato, periodici, volumi, materiali fotografici e filmati. Sono inoltre conservati esemplari di libri d'artista o raccolte di stampe in cartella realizzati da altri stampatori.

Ordinamento: Il fondo è stato condizionato e schedato su supporto elettronico (con il software Filemaker) da Vanessa Bonacina, Sabine Cortat e Micaela Caletti. Il suo riordino e la sua inventariazione sono tuttora in corso. Considerando le modalità con cui la documentazione è stata prodotta e si è sedimentata nell'archivio, sono identificabili le seguenti serie archivistiche: "Stampe su foglio singolo", "Raccolte di stampe in cartella", "Libri d'artista pubblicati da Giorgio Upiglio", "Matrici", "Documenti vari e personali" (carteggi, inviti, manifesti ecc.), "Fotografie", "Filmati", "Libri d'artista pubblicati da altri stampatori". All'archivio è allegata la biblioteca professionale di Giorgio Upiglio.

Siti web:
Archivio del Moderno - fondi archivistici

La documentazione è stata prodotta da:
Upiglio Giorgio

La documentazione è conservata da:
Archivio del Moderno


Bibliografia:
P. MARRAS, Giorgio Upiglio stampatore in Milano. L'opera grafica, Milano, 1975
O. PATANI, Atelier Upiglio (1962-1985), Umberto Allemandi, Torino, 1986
L. VISENTIN, C'era una volta una bottega: le piccole imprese che hanno reso grande Milano, Cavallotti, Milano, 1987
R. JENTSCH, The artist and the Book in Twentieth-Century Italy, Allemandi, Torino, 1992 (trad. it.: Torino 1993)
L. TEDESCHI - M. FRANCIOLLI, Incidere ad arte. Giorgio Upiglio stampatore a Milano (1958-2005). L'atelier, gli artisti, le edizioni, catalogo della mostra (Mendrisio-Lugano, Accademia di Architettura-Biblioteca Salita dei Frati e Museo Cantonale d'Arte, 21 aprile-19 giugno, 2005), Mendrisio-Lugano, 2005
Incidere ad arte. Giorgio Upiglio e il suo Atelier (1958-2007), a cura di S. PAPALDO - L. TEDESCHI, catalogo della mostra (Roma, Istituto Nazionale per la Grafica, 20 aprile-7 giugno, 2007), Mendrisio-Roma, 2007

Redazione e revisione:
Triunveri Elena, 2014/10/01, prima redazione


icona top