Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Baldacci Luigi

fondo

Estremi cronologici: 1945 - 2002

Note alla datazione: documentazione precedente al 1950 si trova esclusivamente tra i carteggi familiari e tra la documentazione a stampa raccolta da Baldacci stesso; presenti inoltre recensioni e fotocopie dal volume postumo "I quadri da vicino" a cura di Alessio Martini (Rizzoli 2004).

Consistenza: 44 scatole

Storia archivistica: Il fondo è stato donato dall'erede del critico; le carte, giunte presso l'Archivio contemporaneo nel maggio 2013, sono state sottoposte ad una revisione generale: la corrispondenza è stata riordinata e descritta - in una prima fase del lavoro - con il sussidio di strumenti di corredo cartacei, successivamente è stata inventariata in una banca dati raggiungibile on line (contemporaneamente è stato allestito un elenco dei mittenti - scaricabile dalla rete in formato pdf - con consistenza ed estremi cronologici), sulla stessa piattaforma on line si può interrogare anche la descrizione della documentazione a stampa (riordinata per testate ed al suo interno in cronologico) e dei pochi manoscritti presenti nel fondo (principalmente stesure dattiloscritte degli articoli).

Descrizione: - Corrispondenza: comprende documenti epistolari indirizzati a Baldacci da 513 mittenti, tra i carteggi più consistenti ricordiamo quelli di Gualberto Alvino, Giorgio Mario Bergamo, Carlo Betocchi, Libero Bigiaretti, Ferdinando Camon, Manlio Cancogni, Lanfranco Caretti, Franco Cordelli, Rolando Damiani, Libero De Libero, Enrico Falqui, Franco Fortini, Gianandrea e Franco Gavazzeni, Daniela Goldin Folena, Margherita Guidacci, Paolo Isotta, Carlo Alberto Madrignani, Clotilde Marghieri, Clelia Martignoni, Massimo Mila, Marino Moretti, Gianfranco Palmery, Geno Pampaloni, Alessandro Parronchi, Mario Pomilio, Mario Andrea Rigoni, Sergio Romagnoli, Bino Sanminiatelli, Vittorio Sereni, Enzo Siciliano, Diego Valeri. Alle corrispondenze ricevute dal critico fiorentino si aggiunge la raccolta di un gruppo di 137 minute di Baldacci a vari destinatari.
La maggior parte dei carteggi è posteriore al 1972, sono presenti ringraziamenti a recensioni, complimenti per le numerose pubblicazioni, inviti a mostre d'arte, richieste di pareri critici o lettere di accompagnamento all'invio di opere, spesso vi si trovano allegate poesie (si tratta dei testi di Angelo Bellettato, Giovanni Benocci, Carlo Felice Colucci, Riccardo D'Anna, Renzo Gherardini, Margherita Guidacci, Franca Lombardi Del Roso, Rossana Ombres, Gianfranco Palmery, Alessandro Parronchi, Silvio Ramat, Paolo Ruffilli, Maria Luisa Spaziani Andrea Strignano, Alberto Vigevani).
- Manoscritti: stesure dattiloscritte con correzioni autografe principalmente relative a recensioni (pubblicate poi su «La fiera letteraria», «Epoca», «Il Tempo», «L'Europeo», «Panorama», «La Nazione», «Il Gazzettino» ed il «Corriere della Sera»), voci enciclopediche, introduzioni ad alcune opere (tra cui il saggio apparso postumo nel primo volume del Meridiano "Tutti i romanzi" di Palazzeschi e la prefazione ad una scelta antologica di novelle di Federigo Tozzi, verosimilmente per la collana «Classici» della De Agostini e non pubblicata), trascrizioni di trasmissioni radiofoniche (sulla letteratura italiana delle origini e sulla narrativa tra il 1952 ed il 1959) ed interventi a convegni (dedicati a Giovanni Prati, Pietro Mascagni, Curzio Malaparte, Aldo Palazzeschi, Ruggero Jacobbi). La documentazione è stata suddivisa in due sottoserie: 1) articoli e recensioni, 2) prefazioni, saggi, interventi.
- Documentazione a stampa: suddivisa in quattro sottoserie:
1) ritagli di giornale di articoli di Luigi Baldacci: gli scritti di Baldacci (intitolati al singolo quotidiano o periodico) comprendono le collaborazioni continuative con varie testate tra cui ricordiamo «Il Giornale del Mattino», «Il Popolo», «Epoca», «La Fiera Letteraria», «Tuttolibri», «Il Tempo», «La Nazione», «Corriere della Sera». Un fascicolo "Scritti sparsi su pubblicazioni varie" è dedicato alle collaborazioni episodiche di Baldacci con quotidiani e periodici, a cui si aggiungono i contributi a convegni e a volumi collettanei, le voci enciclopediche, alcune bozze e fotocopie di interventi in volume. Nel fascicolo "Introduzioni e presentazioni" sono catalogate sia le introduzioni e prefazioni a volumi e a libretti d'opera, che le presentazioni di artisti, edite in opuscoli e in cataloghi di mostre.
2) ritagli di giornale di articoli su Luigi Baldacci: i ritagli su Baldacci sono stati suddivisi per singola opera recensita (da "I Lirici del Cinquecento" del 1957 alla raccolta di scritti d'arte, uscita postuma, "I quadri da vicino") e, all'interno, in ordine cronologico. Le interviste sono ordinate in cronologico, così come il materiale vario raccolto da Baldacci. Segnaliamo che sono stati raggruppati a parte gli articoli sulla figura complessiva di Baldacci critico letterario e le citazioni sparse.
3) ritagli di giornale di interviste a Luigi Baldacci.
4) ritagli con articoli conservati da Luigi Baldacci su argomenti vari.
- Documentazione varia: due cartoline d'epoca risalenti al 1904, quindici cartoline illustrate (in bianco) raffiguranti opere d'arte, otto fotografie ritraenti Baldacci, cinque tra testi, saggi e poesie di autori non identificati.


Ordinamento: Il criterio di ordinamento dei documenti della corrispondenza è alfabetico per mittente (le minute o copie di lettere di Baldacci sono conservate quali allegati alla missiva di cui costituiscono la risposta) e, all'interno di ogni singolo carteggio, in ordine cronologico. La documentazione a stampa è suddivisa in quattro sottoserie (scritti di Baldacci, su Baldacci, interviste e materiale vario) all'interno di ognuna i fascicoli sono stati suddivisi per testata e ordinati cronologicamente. Le altre serie, all'interno dei raggruppamenti tematici, sono ordinate cronologicamente.

Strumenti di ricerca:
Inventari dell'archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti. Gabinetto Vieusseux
Eleonora Pancani, Fondo Luigi Baldacci. Corrispondenti

Siti web:
Archivio contemporaneo "Alessandro Bonsanti". Gabinetto Vieusseux (elenco dei fondi)

La documentazione è stata prodotta da:
Baldacci Luigi

La documentazione è conservata da:
Gabinetto scientifico letterario G. P. Vieusseux. Archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti


Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Pancani Eleonora, 31 marzo 2016, integrazione successiva
Pancani Eleonora, 7 dicembre 2014, prima redazione

Modalità di consultazione:
La consultazione del fondo è subordinata all'autorizzazione dell'erede di Luigi Baldacci. La documentazione familiare è esclusa dalla consultazione. In archivio si accede previo appuntamento e consegna di una lettera di presentazione.


icona top