Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Natiello Colosimo Candida

fondo

Estremi cronologici: 1870 - 1972

Storia archivistica: L'archivio di Candida Natiello Colosimo è pervenuto in eredità alla figlia adottiva, Maria Sodo Natiello, che tuttora lo conserva. Le molte lacune, riscontrabili sia nella sezione personale sia in quella dedicata al Comitato pro case per i mutilati della prima guerra mondiale, sono dovute, con buona probabilità, ai frequenti traslochi che Candida Natiello effettuò durante la sua esistenza.

Descrizione: Si tratta di un fondo di piccola entità, che è giunto a noi in maniera frammentaria e lacunosa. I materiali rimasti possono essere divisi in due sezioni: da una parte la documentazione personale di Candida Natiello, relativa a questioni familiari, di lavoro, ai suoi contatti sociali, dall'altra la documentazione relativa al Comitato pro-case. Tra i materiali personali figurano fotografie familiari, personali e di opere pittoriche della Natiello Colosimo o di altri artisti, oltre a corrispondenza, appunti, materiali relativi alle attività di ricamo (sia schemi per l'esecuzione dei ricami, sia ritagli di stampa). La seconda sezione del fondo è costituita di corrispondenza, elenchi di mutilati aiutati dall'associazione, contratti delle case acquistate, oltre che di circa cento fotografie dei soldati.
- Biblioteca: anche la biblioteca, come l'archivio di Candida Natiello, risulta molto depauperata. Si conservano circa quaranta volumi tra romanzi, cataloghi di mostre, libretti d'opera e saggi di vario argomento.
- Archivi aggregati: un piccolo fondo aggregato è composto di fotografie familiari e corrispondenza della figlia adottiva Maria Sodo Natiello.

Ordinamento: Il fondo è stato integralmente schedato, ed è in fase di riordino.

La documentazione è stata prodotta da:
Natiello Colosimo Candida

La documentazione è conservata da:
privato


Bibliografia:
Gabriele Sodo Natiello Colosimo, "L'archivio privato di Candida Natiello Colosimo (1878-1972), artista, crocerossina e filantropa tra fine Ottocento e i primi decenni del Novecento", Tesi di laurea in tutela dei beni culturali, UniFI - Scuola di studi umanistici e della formazione, Corso di laurea magistrale in scienze dello spettacolo - Indirizzo Pro. S. M. Art. a - Produzione teatrale, cinematografica e musicale, a. a. 2012/2013

Redazione e revisione:
Borgia Claudia, 2015/11, prima redazione
Capannelli Emilio, revisione
Morotti Laura, 2015/12, revisione

Modalità di consultazione:
Non accessibile, perché in riordino.


icona top