Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Aleramo Sibilla

fondo

First and last date: 1928 - 1943

Consistence: Number of items 2: scatole 2

Archival history: Il fondo della scrittrice Sibilla Aleramo, presente in Archivio di Stato di Firenze, è composto da una donazione effettuata da Valentina Contini Bonacossi e da un acquisto (l'Archivio di Stato di Firenze ha comperato le carte dalla L.I.M. s.a.s- Società Antiquaria in Lucca); la donazione e l'acquisto sono avvenuti entrambi nel 1999. L'Archivio Aleramo vero e proprio è invece conservato, per volontà di Palmiro Togliatti, presso l'istituto Gramsci di Roma. Su di esso si possono ricavare notizie puntuali dal sito: http://www.gramsci.it/aleramo.htm.

Description: La donazione è costituita da un carteggio di 72 lettere (1930-1943), una poesia ms. e 13 cartoline postali illustrate indirizzate da S.A. a Vittoria Contini Bonacossi ed al figlio Alessandro Augusto Contini Bonacossi. Le lettere e le cartoline postali spedite da S.A. a Vittoria Contini sono state pubblicate dalla nipote Valentina Contini Bonacossi presso la rivista "Paradigma" n. 4, e n. 5, rispettivamente nel 1982 e nel 1983 per le edizioni della "Nuova Italia", Firenze.
Le carte pervenute con l'acquisto comprendono un carteggio (1928-1937) di 41 lettere, 5 cartoline postali illustrate e una cartolina con propria fotografia autografa, indirizzate da S. A. al professor Giuseppe Bonetti (eccetto una lettera biglietto a Domenico Lanza).

Organization: Unità ordinate cronologicamente all'interno delle seguenti due sezioni: Donazione e Acquisto.

Finding aids:
Riccardo Rossi, Sibilla Aleramo. Inventario delle carte

The documents were created by:
Aleramo Sibilla

The documents are kept by:
Archivio di Stato di Firenze


Editing and review:
Biagioli Beatrice
Capannelli Emilio, revisione
Morotti Laura, 2011/12, rielaborazione

Access:
Il fondo è consultabile nell'orario di apertura dell'Archivio di Stato di Firenze conservatore.


icona top