Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Raddi Giuseppe

fondo

Estremi cronologici: 1778 - 1836

Consistenza: Unità 5: bb. 5

Storia archivistica: Non ci sono, al momento, dati certi sull'acquisizione dei manoscritti di Giuseppe Raddi da parte dell'Istituto botanico di Firenze e sul successivo suo trasferimento presso i locali della Biblioteca del Dipartimento di botanica, dove attualmente sono conservate le carte. Siamo comunque propensi ad orientarci verso l'ipotesi di una probabile donazione da parte degli eredi avvenuta presumibilmente intorno alla metà dell'800 sotto la pressione del granduca, da sempre attento alla figura dell'illustre botanico, e in concomitanza con l'arrivo a Firenze, come direttore del Museo botanico, di Filippo Parlatore, che rivolse particolare attenzione anche ai fondi manoscritti collegati ai campioni d'erbario.

Descrizione: Corrispondenza: circa 30 lettere indirizzate a G. R. fra cui si evidenziano i seguenti mittenti: Gaetano Barone, Sebastiano Ciampi, Filippo Gallizioli, Girolamo de' Bardi, Neri Corsini, Bonaventura Franzesi, G. Signorini (1814-1828); lettere indirizzate a Luisa Della Porta, vedova Bardi, e agli altri eredi : 5 lettere da R. Speroni, A. Fabrini, Giovanni Fraschetti (1830-1836); circa 30 fra lettere e minute di G. R. inviate per lo più alla moglie Luisa Della Porta, Emilio Pucci, Leopoldo Fabbroni e [...] Lazzeretti (1809-1829). Lettera del principe di Metternich al conte di Bombelles, inviato di S. M. I. a Firenze, 22 apr. 1826. Lettera dell'auditore del Consiglio di Stato, sottoprefetto del circondario di Firenze, Latour du Pin, a G. R., con cui gli comunica la sua iscrizione nel Registro civico del circondario di Firenze (3 ago. 1812).
Atti e documenti: Certificati di battesimo di Maria Anna Caterina e Margherita Luisa Della Porta (11-20 nov. 1797); lasciapassare del granduca Ferdinando III d'Austria per G. R. in partenza per il Brasile; lasciapassare del maire di Firenze per G. R. (8 lug. 1812); copia di nomina di G. R. all'impiego di custode e pagatore del R. Museo di fisica e storia naturale di Firenze (15 mag. 1797); carte relative all'eredità di G. R. (cc. 20 circa, 1830-1831).
Manoscritti: appunti e prime stesure di studi sui funghi (cc. 300 circa, lingua tedesca con traduzione italiana a fianco, 1778); appunti di botanica relativi principalmente allo studio ed alla classificazione delle "Pteridophytae" (con osservazioni particolari sulle felci tropicali americane) ed alla flora brasiliana (in special modo: "Araucaria",orchidee e cardamomo) (cc. 500 circa); "Agrostografia brasiliense..." (cc. 30 circa): minuta relativa al suo studio sulle "Poaceae" brasiliane uscito in "Atti Reale Accademia Lucchese di Scienze" 2: 329-383, 1823; scritti di zoologia (cc. 300 circa); memorie dei viaggi effettuati in Brasile ed Egitto (cc. 50 circa + 1 quaderno).

La documentazione è stata prodotta da:
Raddi Giuseppe

La documentazione è conservata da:
Università degli studi di Firenze. Facoltà di scienze matematiche, fisiche e naturali. Biblioteca di biologia vegetale


Bibliografia:
R. E. G. PICHI SERMOLLI - M. P. BIZARRI, "A revision of Raddi's pteridological collection from Brazil (1817-1918)", in "Webbia" 60 (1) 2005, 21-25

Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice
Capannelli Emilio, 2007/06/13, revisione


icona top