Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


immagine

Progetti aderenti al SIUSA

img
icona Ecclesiae Venetae Archivi storici delle chiese venete

img
icona Inquisizione Censimento degli archivi inquisitoriali in Italia

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Comune di Ranzo

Sede: Ranzo (Imperia)
Date di esistenza: sec. XIV - , Soppresso nel 1928 ed aggregato al comune di Borghetto d'Arroscia, è ricostituito nel 1947.

Intestazioni:
Comune di Ranzo, Ranzo (Imperia), sec. XIV -, SIUSA

Già nel capitaneato genovese di Pieve di Teco nel 1386, come Bacelega e Costa Bacelega. Con legge n. 77 del 18 aprile 1798 che approva il quadro di divisione del territorio ligure in 20 giurisdizioni con i rispettivi cantoni, Ranzo è a capo del cantone della giurisdizione del Centa. Con la legge organica n.24 del 17 gennaio 1803 che approva il quadro di divisione del territorio ligure in sei giurisdizioni appartiene alla giurisdizione degli Ulivi nel cantone dell'Arroscia con Pieve capo cantone. Nel 1804 aggrega i comuni di Bacelega e di Costa; soppresso nel 1928 ed aggregato al comune di Borghetto d'Arroscia, è ricostituito nel 1947.

Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente pubblico territoriale

Profili istituzionali collegati:
Comune, 1859 -

Complessi archivistici prodotti:
Comune di Ranzo (fondo)
Stato civile del Comune di Ranzo (fondo)


Bibliografia:
Casalis Goffredo, "Dizionario geografico, storico, statistico, commerciale degli stati di S.M. il re di Sardegna", 16, Torino, 1847

Redazione e revisione:
Bovani Iolanda, 2005/04/06, rielaborazione
Mezzani Donatella, 2/12/2010, revisione


icona top