Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


immagine

Progetti aderenti al SIUSA

img
icona Ecclesiae Venetae Archivi storici delle chiese venete

img
icona Inquisizione Censimento degli archivi inquisitoriali in Italia

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Comune di Rocchetta di Vara

Sede: Rocchetta di Vara (La Spezia)
Date di esistenza: 1923 -

Intestazioni:
Comune di Rocchetta di Vara, Rocchetta di Vara (La Spezia), 1923 -, SIUSA

Insediamento di origine monastica, dopo il 1133, quando Brugnato divenne diocesi, Rocchetta fece parte del sistema difensivo vescovile. Con Suvero, che appartenne agli Obertenghi, alla casa d'Este e infine ai Malaspina con Opizzone, figlio di Federico capostipite del ramo di Villafranca, dal 1407 fu sotto il dominio di Gabriele Malaspina fino al 1416, anno in cui quest'ultimo venne ucciso per vendetta da Battista Campofregoso. Liberati dalle vessazioni feudali, gli abitanti rimasero nell'area di influenza genovese per pochi decenni, poichè i distretti ritornarono nel 1447, a seguito delle convenzioni con la Repubblica di Genova, ai Malaspina. Nel 1500, con atto notarile del 22 giugno, si stipulò che Rocchetta, insieme a Villafranca, Virgoletta, Villa, Brugnato, Beverone e Cavanella, spettasse a Tommaso Spinetta; Suvero ed altri castella furono consegnati al fratello Giovanni. Il dominio dei marchesi di Malaspina di Villafranca, cessato in Brugnato nel 1530, continuò, di successione in successione, fino al 1797, anno in cui, con editto del 2 luglio, tutti i feudi imperiali vennero soppressi ed aggregati alla Repubblica Cisalpina. Nel 1814, quale feudo imperiale, il Congresso di Vienna pose Rocchetta e Suvero alle dipendenze del Granducato di Toscana e poi al ducato di Modena. In seguito furono sotto la provincia di Massa fino al 1923, quando, con regio decreto n.1913 del 2 settembre, passarono alla provincia di La Spezia. Nel 1923 Rocchetta aggrega da Calice al Cornoviglio la frazione di Veppo; nel 1929 cede al comune di Beverino la frazione Cavanella.

Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente pubblico territoriale

Profili istituzionali collegati:
Comune, 1859 -

Complessi archivistici prodotti:
Comune di Rocchetta di Vara (fondo)
Stato civile del Comune di Rocchetta di Vara (fondo)


Redazione e revisione:
Bovani Iolanda, 2005/07/11, rielaborazione


icona top