Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


immagine

Progetti aderenti al SIUSA

img
icona Ecclesiae Venetae Archivi storici delle chiese venete

img
icona Inquisizione Censimento degli archivi inquisitoriali in Italia

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Comune di Casalpoglio

Sede: Castel Goffredo (Mantova)
Date di esistenza: sec. XIV - 1873

Intestazioni:
Comune di Casalpoglio, Castel Goffredo (Mantova), sec. XIV - 1873, SIUSA

Non citato nell'estimo visconteo del 1385, durante il dominio veneto il comune di Casalpoglio faceva parte della quadra Asola. Nel 1493 il comune di Casalpoglio aveva 350 anime, mentre all'inizio del '600 contava 30 fuochi e 350 anime.
In conseguenza della ripartizione del 1 marzo 1798, il comune di Casalpoglio era compreso nel distretto IX del Chiese del dipartimento del Benaco e faceva parte della municipalità del distretto. Nell'autunno dello stesso anno, con la divisione del 26 settembre 1798, Casalpoglio era aggregato al distretto IX di Asola del dipartimento del Mincio e legato alla relativa municipalità distrettuale. Il referente amministrativo cambiava ancora nel 1801, quando, dopo la dipartimentazione della repubblica Cisalpina del 13 maggio 1801, il comune di Casalpoglio entrava a far parte del distretto IV di Castiglione del dipartimento del Mincio, mentre nel 1803, in seguito alla ridefinizione del dipartimento del Mincio, e dopo il riparto distrettuale delle preture del 9 marzo 1804, veniva aggregato al comune di Casalmoro, la cui compagine territoriale, formata da Casalpoglio e Acquafredda, era inserita nel distretto III di Asola del dipartimento del Mincio.
Con l'attivazione dei comuni in base alla compartimentazione territoriale del regno lombardo-veneto, Casalpoglio veniva inserito nel distretto XVII di Asola della provincia di Mantova. In seguito alla ridistrettuazione della medesima provincia del 1853 il comune di Casalpoglio risultava far parte del distretto V di Asola, con una popolazione di 206 abitanti, avente convocato generale. Con il nuovo ordinamento comunale e provinciale del 1859, il comune di Casalpoglio, con una popolazione di 190 abitanti, era attribuito al mandamento III di Asola del circondario V di Castiglione della provincia di Brescia, sino al 1868, quando, con la ricostituzione della provincia di Mantova, viene inserito nel distretto VI di Asola del circondario unico di Mantova, con una popolazione di 197 abitanti. Dal 1873 Casalpoglio è stato definitivamente aggregato al comune di Castel Goffredo.
In seguito all'unione temporanea delle province lombarde al regno di Sardegna, in base al compartimento territoriale stabilito con la legge 23 ottobre 1859, il comune di Casalpoglio con 190 abitanti, retto da un consiglio di quindici membri e da una giunta di due membri, fu incluso nel mandamento III di Asola, circondario V di Castiglione, provincia di Brescia. Alla costituzione nel 1861 del Regno d'Italia, il comune aveva una popolazione residente di 202 abitanti (Censimento 1861). In base alla legge sull'ordinamento comunale del 1865 il comune veniva amministrato da un sindaco, da una giunta e da un consiglio. In seguito all'unione della provincia di Mantova, già appartenente all'Austria, al Regno d'Italia, in base al compartimento territoriale stabilito nel 1868, il comune di Casalpoglio con 197 abitanti, fu incluso nel distretto VI di Asola, circondario di Mantova, provincia di Mantova. Popolazione residente nel comune: abitanti 232 (Censimento 1871). Nel 1873 il comune di Casalpoglio venne aggregato al comune di Castel Goffredo.


Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente pubblico territoriale

Profili istituzionali collegati:
Comune, 1859 -

icona top