Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Associazione polifonica barese Biagio Grimaldi

Sede: Bari (Bari)
Date di esistenza: 1926 ago. 13 -

Intestazioni:
Associazione polifonica barese Biagio Grimaldi, Bari, 1987 -, SIUSA

Altre denominazioni:
Accademia polifonica barese, 1926 - 1987

L'Accademia polifonica barese, così fu originariamente denominata, fu fondata dall'illustre maestro Biagio Grimaldi il 13 agosto 1926 come associazione senza scopi di lucro che aveva l'obiettivo di recuperare e divulgare la musica corale di ogni tempo, dai primi frammenti greci alla musica contemporanea, ma soprattutto di divulgare i valori della socialità insiti nell'esperienza corale. A tal scopo fu istituito un coro accompagnato da un'orchestra in cui la funzione di formazione è testimoniata dalle generazioni di musicisti che da tale accademia nel corso degli anni sono stati sfornati. Ma l'attività didattica si è esplicata principalmente nella formazione dei cori di voci bianche rivolto essenzialmente al recupero dell'infanzia abbandonata dei quartieri degradati della città, a partire dal borgo antico della città di Bari in cui l'accademia originariamente aveva sede presso palazzo Gironda in via Gironda. Il primo presidente onorario della Polifonica fu il noto compositore Mascagni che ben volentieri accettò la proposta del maestro Grimaldi dedicando numerose composizioni alla musica corale realizzata dall'accademia. Innovativa fu, nel corso del ventennio fascista così come nel dopoguerra, la programmazione di musiche inedite per il pubblico barese: prime esecuzioni (pare che sia stata opera della Polifonica la prima esecuzione italiana della celebre Fantasia op. 80 per pianoforte, coro ed orchestra di L. v. Beethoven) e vere e proprie riscoperte del passato (dal Laudario di Cortona, ai polifonisti del '500, alla produzione sacra e profana dei grandi operisti pugliesi di scuola napoletana). L'attività dell'Ente è poi consistita per anni in numerosi appuntamenti concertistici in città e fuori città per svariati concorsi e raduni musicali raccogliendo successi ed incondizionata ammirazione testimoniati puntualmente dalle cronache di giornale e dagli attestati e riconoscimenti ottenuti. Nel 1986 muore il fondatore ed acclamato direttore Biagio Grimaldi e l'accademia viene trasformata in associazione che dal suo maestro prende il nome. Vive però anni di profonda crisi ed abbandono per poi riprendere la sua incessante attività negli anni '90. Nel 1999 ottiene anche l'intitolazione di una strada e nel 2001 festeggia i 75 anni dalla fondazione. Attualmente vive una fase di difficile transizione.

Condizione giuridica:
privato

Tipologia del soggetto produttore:
ente di cultura, ricreativo, sportivo, turistico

Complessi archivistici prodotti:
Associazione polifonica barese Biagio Grimaldi (complesso di fondi / superfondo)
Registri della Schola Cantorum (fondo)


Redazione e revisione:
Mincuzzi Antonella - supervisore Rita Silvestri, 2015/11/03, supervisione della scheda
Moro Katia - direzione lavori Antonella De Lucia, 2005/06/20, prima redazione


icona top