Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


immagine

Progetti aderenti al SIUSA

img
icona Ecclesiae Venetae Archivi storici delle chiese venete

img
icona Inquisizione Censimento degli archivi inquisitoriali in Italia

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Comune di Ospedaletti

Sede: Ospedaletti (Imperia)
Date di esistenza: 1845 -

Intestazioni:
Comune di Ospedaletti, Ospedaletti (Imperia), 1845 post -, SIUSA

L'origine del paese si fa risalire agli albori del XIV secolo quando un nobile provenzale, Fulcone di Villaret, Gran Maestro dell'Ordine Gerosolimitano di San Giovanni, ordine dei cavalieri custodi del Santo Sepolcro, essendo scampato ad una tempesta, decise di erigere una cappella e, in seguito, i crociati cavalieri di Rodi costruirono un ospizio per fornire assistenza ai pellegrini che si recavano in Terrasanta.
Compresa nel contado di Ventimiglia, ne seguì le alterne vicende, legate a quelle della Repubblica di Genova.
Con legge n.77 del 18 aprile 1798, che approva il quadro di divisione del territorio ligure in 20 giurisdizioni con i rispettivi cantoni, Ospedaletti entra a far parte della giurisdizione delle palme. Con legge organica n.24 del 17 gennaio 1803, che approva il quadro di divisione del territorio ligure in 6 giurisdizioni, appartiene alla giurisdizione degli ulivi nel cantone delle palme con Sanremo capo cantone.
Il borgo acquisisce autonomia amministrativa nel 1923. dopo essere stato frazione del comune di Coldirodi, soppresso ed aggregato a Sanremo nel 1956.

Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente pubblico territoriale


Soggetti produttori:

Collegati:
Azienda di soggiorno di Ospedaletti
Comune di Coldirodi
Ente comunale di assistenza - ECA di Ospedaletti


Profili istituzionali collegati:
Comune, 1859 -

Complessi archivistici prodotti:
Comune di Ospedaletti (fondo)
Stato civile del Comune di Ospedaletti (fondo)


Redazione e revisione:
Bovani Iolanda, 2005/10/05, prima redazione
Bovani Iolanda, 2010/02/23, rielaborazione


icona top