Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Comune di Caronia

Sede: Caronia (Messina)
Date di esistenza: 1812 - , E' presente documentazione più antica, risalente al 1774.

Intestazioni:
Comune di Caronia, Caronia (Messina), 1812 -, SIUSA

Sul sito della preesistente Calacta, conosciuta anche come Kalè Aktè (bella costa), fondata dal re Ducezio intorno alla metà del V secolo a. C., centro assai fiorente in età ellenistica e romana, fu fondata Caronia nel XII secolo ad opera dei Normanni. Dalla seconda metà del XIII secolo fino al XV le sorti del centro sono legate a quelle della Contea di Geraci e di Collesano, i cui signori erano i Ventimiglia. Per il crimine di lesa maestà, operato da Antonio Ventimiglia Centelles, il re Alfonso I il Magnanimo gli confiscò tutti i beni, compresa la signoria di Caronia, che poi concesse a Pietro Cardona e quindi per via matrimoniale arrivò successivamente ai principi Pignatelli Aragona Cortes. Prima dell'abolizione del "mero e misto impero" lo Stato di Caronia risultava essere costituito da ben 24 feudi (S. Barbaro, S. Maria, Baretta, Piana, Sambuco, S. Andrea, Crocitti, Lavanche, Cannella, S. Pietro o Sampieri, Saraceno, Cardoneta, S. Nicolò, Sorba, S. Costantino, Danaci, Forge, Porracche, Riserba o S. Michele, La Marchina, Pomiere, Moglia, Marascotto, Morizzi) che poi verranno divisi fra i capi di ciascuna di queste famiglie. Il potere della famiglia Pignatelli sarà presente a Caronia sino all'abolizione del feudalesimo.
Nel territorio di Caronia era presente il bosco più grande dell'isola, albergato da cinghiali e da fiere, notevole fonte di ricchezza per il centro rurale.

Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente pubblico territoriale

Profili istituzionali collegati:
Comune, 1859 -

Complessi archivistici prodotti:
Comune di Caronia (fondo)
Stato civile del Comune di Caronia (fondo)


Bibliografia:
P. FIORE, Ducezio Calacta Caronia, venticinque secoli di storia, Palermo, Flaccovio, 1991
V. AMICO, Dizionario topografico della Sicilia, tradotto dal latino e annotato da Gioacchino Di Marzo, vol. I, Palermo, Tipografia di Pietro Morvillo, 1856, p. 248

Redazione e revisione:
Orifici Aurora - Direzione lavori Romano, prima redazione


icona top