Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Convento di Santa Maria della Pace di Massa Martana

Sede: Massa Martana (Perugia)
Date di esistenza: 1594 -

Intestazioni:
Convento di Santa Maria della Pace di Massa Martana, Massa Martana (Perugia), 1594, SIUSA

La costruzione del Convento di Santa Maria della Pace prese avvio dopo il 1592 e fu completato in poco più di un decennio, con l'ausilio di maestranze lombarde e con particolare attenzione ai problemi artistici e un largo impiego di mezzi. Nella prima decade del Seicento è da collocare il trasferimento in questa sede dei francescani del terzo ordine regolare, che in precedenza occupavano l'antico Convento di Sant'Antonio di Busseto.
In Santa Maria della Pace fiorirono insigni religiosi come i padri maestri Gregorio Alberti, il fratello di costui Bernardino, Francesco Girolamo Fonzi e Francesco Ricci.
Nel 1652 il Convento, data la sua consistenza economica e numerica, si salvò dalla soppressione innocenziana. Nel 1686 fu dichiarato convento di regolare Osservanza.
Il 19 ottobre 1807 vi si tenne la seconda congregazione generale dell'Ordine, presieduta dal ministro generale padre maestro Giuseppe Maria Galgani di Lucca che, dopo l'occupazione di Roma da parte delle truppe francesi il 2 febbraio 1808, fissò la sua residenza a Massa Martana.
Nel 1809 gli fu tolta ogni autorità e rimase privatamente nel Convento della pace fino all'espulsione.
Nel 1837 Santa Maria della Pace fu dichiarato convento di studio, insieme a quello di Assisi e a quello dei Santissimi Cosma e Damiano di Roma, e fu confermato nel 1849.
Fu casa di noviziato fino al 1860, anno della soppressione civile da parte del governo italiano.
Nel 1926, essendo parroco di Massa Martana monsignor Ilario Alcini e vescovo di Todi monsignor Zaffarani, ricorrendo il settimo centenario della morte di San Francesco, i frati tornarono al Convento della Pace e nel 1933 vi riportarono il noviziato.
Dopo la guerra, nel 1946, divenne seminario serafico. Tornò ad essere noviziato nel 1960.
Attualmente è casa di probandato per giovani aspiranti e casa di accoglienza per convegni e ritiri.

Condizione giuridica:
enti di culto

Tipologia del soggetto produttore:
ente e associazione della chiesa cattolica

Complessi archivistici prodotti:
Convento di Santa Maria della Pace di Massa Martana (fondo)


Redazione e revisione:
Robustelli Giovanna, 2006/04/24, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2006/04/27, revisione


icona top