Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Collegiata di Monreale

Sede: Monreale (Palermo)
Date di esistenza: 1500 - 1991, La documentazione è antecedente all'istituzione dell'Ente stesso.

Intestazioni:
Collegiata di Monreale, Monreale (Palermo), 1625 - 1965, SIUSA

La chiesa detta "Collegiata" è la più grande esistente a Monreale, dopo il Duomo, ma è la più cara agli abitanti della città perché conserva un'antica immagine del Crocifisso molto venerata sin dal XVI secolo. Dal XV secolo la chiesa era dedicata al culto del Salvatore ed era gestita dalla Confraternita del Salvatore e da quella della Resurrezione. Nel 1545 il card. Alessandro Farnese, Arcivescovo di Monreale, istituisce una "Collegiata" di preti secolari in contrapposizione ai benedettini che officiavano il Duomo. Il vero fondatore è però considerato Girolamo Venero (arcivescovo di Monreale dal 1620 al 1628) che nel 1625 istituisce il Capitolo costituito da 24 sacerdoti secolari e sottrae la gestione alle due confraternite che si occupavano della chiesa; detta una Costituzione in cui assegna minuziosamente i compiti, distribuisce le cariche, stabilisce le regole del culto e dota la Collegiata di ingenti mezzi finanziari. Al corpo originario di 24 canonici nel 1628 si aggiungono altri 12 beneficiari, sostenuti grazie alle elargizioni di altri benefattori. L'istituzione aveva proprie insegne ed una propria autonomia tanto che, eccetto che per il decanato (la più alta dignità riservata alla S. Sede) il conferimento dei canonici era diritto del Capitolo stesso.
La legge di soppressione delle corporazioni religiose del 1866 colpì duramente anche il Capitolo ma, nonostante tutti i suoi cespiti fossero stati incamerati dallo Stato, le attività di culto si mantennero vive grazie all'opera dei canonici ed al sostegno popolare.
Tuttavia, non rinnovandosi più il corpo canonicale, a circa un secolo dall'applicazione delle leggi di soppressione, l'istituzione venne di fatto a cessare. Infine, nel 1965 la chiesa venne elevata a parrocchia ricevendo una nuova diversa impostazione economica e giuridica.

Condizione giuridica:
enti di culto

Tipologia del soggetto produttore:
ente e associazione della chiesa cattolica

Profili istituzionali collegati:
Capitolo pievano o parrocchiale (collegiata), sec. VI -

Complessi archivistici prodotti:
Collegiata di Monreale (fondo)
Monastero dei Benedettini di Monreale (fondo)


Bibliografia:
G. SCHIRO', Proteggerò questa città..., Monreale, 1988
G. SCHIRO', Monreale: territorio, popolo e prelati dai normanni ad oggi, Palermo, Augustinus,1984


icona top