Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Creators - Corporate bodies » Creator - Corporate body

Parrocchia di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago

Seat: Castiglione del Lago (Perugia)
Date of live: sec. XIV primo quarto -

Headings:
Parrocchia di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago, Castiglione del Lago (Perugia), sec. XIV primo quarto -, SIUSA

Other names:
Pieve di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago, sec. XIV primo quarto - 1934
Parrocchia prioria di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago, 1934 -
Priorata di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago, 1934 -

L'esistenza della Chiesa di Santa Maria Maddalena è documentata dalla prima metà del secolo XI attraverso un cospicuo numero di diplomi imperiali, alcuni dei quali testimoniano la dipendenza dapprima dall'Abbazia benedettina di Santa Maria in Farneta e, dal 1026, dal Monastero di San Gennaro di Campoleone. Tale supremazia del Monastero sul territorio del Chiugi perugino terminò nel 1184, quando il Comune di Perugia ottenne dall'abate Ugo la sottomissione di Castiglione del Lago con tutti i suoi possedimenti.
Nel primo quarto del secolo XIV la Chiesa divenne Pieve, con la presenza di un fonte battesimale.
L'edificazione "extra muros" e le piccole dimensioni portarono, nel secolo XV all'unione tra la Chiesa di Santa Maria Maddalena e quella "intra moenia" dei santi Giacomo e Filippo, con il conseguente trasferimento dei diritti, delle pertinenze e della intitolazione a Santa Maria Maddalena. A partire dalla seconda metà venne trasferito anche il fonte battesimale, così che la vecchia Pieve di Santa Maria Maddalena andò in rovina e nel 1763 venne abbattuta per far posto al cimitero, voluto dal vescovo Amadei; parallelamente andò scomparendo nell'uso e nella documentazione l'intitolazione ai Santi Giacomo e Filippo.
Tra la fine del secolo XVI e i primi decenni del successivo la Pieve di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago esercitò la "cura animarum" in un vasto territorio collocato ad ovest del lago Trasimeno ed attorno ad essa sorsero numerose forme di associazionismo religioso di ispirazione tridentina. La presenza, al suo interno, documentata dal 1593, di un altare intitolato al Rosario, fa pensare che proprio presso tale Pieve vi fosse eretta, già negli anni Ottanta del Cinquecento, la Confraternita del Santissimo Rosario. Dal 1572 vi risulta, inoltre, anche la Confraternita del Santissimo Sacramento e di San Giuseppe di Castiglione del Lago.
Fin dal XVII secolo sembra anche attestata l'esistenza di un altare posto sotto l'invocazione di Sant'Antonio da Padova, da cui avrà origine successivamente la Priorata di Sant'Antonio da Padova di Castiglione del Lago.
Nel secolo XIX si ebbe la ristrutturazione della Pieve, fortemente voluta da don Innocenzo Battaglini. Il progetto però subì varie interruzioni, dapprima a causa dell'occupazione francese, poi per difficoltà di carattere economico. I lavori, iniziati nel 1835, proseguirono con la distruzione nel 1836 della Pieve di Santa Maria Maddalena, già dei Santi Giacomo e Filippo, per concludersi con la riedificazione solo nel 1860. Intanto, nel 1826, sempre per iniziativa di Battaglini, vi venne eretta la Pia unione del Sacro Cuore di Gesù di Castiglione del Lago.
Nella prima metà del secolo XX la Pieve ritrovò un forte slancio religioso con don Tommaso Vecchi, sensibile a salvaguardare le antiche forme di associazionismo religioso e ad accogliere nuove tipologie più vicine alle necessità della popolazione. Nel 1924, infatti, su sua iniziativa, un gruppo di donne della Pieve istituì la Compagnia delle dame di carità di San Vincenzo de' Paoli.
Nel 1934, con decreto del 28 ottobre di monsignor Battista Rosa, la Pieve di Castiglione del Lago venne eretta a Priorata, col conferimento in perpetuo al parroco del titolo di priore. L'assegnazione del titolo onorifico seguì la conclusione della vertenza tra la Parrocchia di Castiglione del Lago e quella di Piana, originatasi fin dall'erezione di quest'ultima nel 1807.
La Parrocchia appartiene all'Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve.


Legal position:
enti di culto

Type of creator:
ente e associazione della chiesa cattolica


Creators:

Connected:
Azione cattolica italiana - ACI. Circolo della Priorata di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago
Casa del giovane Andrea Giardini presso la Priorata di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago
Compagnia delle dame della carità di San Vincenzo de' Paoli in Castiglione del Lago
Confraternita del Santissimo Rosario di Castiglione del Lago
Confraternita del Santissimo Sacramento e di San Giuseppe di Castiglione del Lago
Confraternita di San Domenico da Soriano e del Suffragio e della frusta o di San Michele Arcangelo di Castiglione del Lago
Congregazione della dottrina cristiana presso la Priorata di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago
Pia unione del Sacro Cuore di Gesù di Castiglione del Lago
Priorata di Sant'Antonio da Padova di Castiglione del Lago


Historical and administrative context:
Diocesi, sec. XI -

Connected institutional profiles:
Parrocchia, sec. XII -

Territory:
Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve (sec. II - )

Generated archives:
Libri parrocchiali (sub-fondo / sezione)
Parrocchia di Santa Maria Maddalena di Castiglione del Lago (fondo)


Bibliography:
A. MAIARELLI, Archivio della Priorata di Santa Maria Maddalena in Castiglione del Lago (secoli XIV-XX), appendice n. 23 del "Bollettino della Deputazione di storia patria per l'Umbria", vol. CIII, 2006, 19 - 33

Editing and review:
Santolamazza Rossella, 2007/08/02, revisione
Sargentini Cristiana, 2007/04/05, prima redazione


icona top