Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Industria vetraria valdarnese

Sede: San Giovanni in Valdarno (Arezzo)
Date di esistenza: 1952 - , Attiva

Intestazioni:
Industria vetraria valdarnese, San Giovanni Valdarno (Arezzo), 1952 -, SIUSA
Ivv, San Giovanni Valdarno (Arezzo), 1952 -, SIUSA

Altre denominazioni:
Ivv

La società cooperativa nasce nel 1952, dall'iniziativa di un gruppo di operai licenziati dalla Taddei e C., proprietaria di due stabilimenti per la produzione di vetri verdi rispettivamente in Empoli e Figline. Per tutti gli anni Cinquanta del Novecento la produzione si limitava a servizi di bicchieri talvolta completati da brocche; visto il basso costo del lavoro, si espanse al cristallo molato o inciso a piccoli disegni floreali o geometrici. Fu allestita una mostra dei prodotti migliori nel 1954, gli oggetti furono fotografati e tali immagini sono l'unica testimonianza della produzione dell'epoca. Dagli anni Sessanta al Settanta il punto di forza della produzione rimasero i bicchieri di vetro bianco, con alcuni tentativi di evoluzione di forme e decori anche a decalcomania, riporti di colore e bordure in oro eseguite a mano. Alla metà degli anni Sessanta l'Ivv allarga il mercato agli Stati Uniti d'America e si propone nei grandi magazzini italiani (Standa, Upim, Rinascente) anche con una produzione più ampia di vetri colorati, trattati con varie tecniche come il "craclè", e il "torcè" per i vasi di piccole dimensioni. Nel 1968 viene costruito l'attuale stabilimento; nel 1974 entrano in fabbrica i due maestri vetrai muranesi Primo Guarnieri e Adriano Quarisa che introdussero un uso pià ampio e raffinato del colore e alla produzione di oggetti d'autore. Nel 1977 giunse la designer Paolina Alamanni la quale, negli anni Ottanta, ripropone oggetti di tradizione della Ivv leggermente modificati; la posizione nel mercato nazionale dell'azienda in quel periodo tende ad arretrare. Nel 1986 entra in azienda il designer Roberto Massi che propone oggetti composti di materiali aggiunti al vetro, plastica e metalli che rispecchiano bene la tipologia di produzione attuale.

Condizione giuridica:
privato

Tipologia del soggetto produttore:
ente economico/impresa

Complessi archivistici prodotti:
Industria vetraria valdarnese (fondo)


Bibliografia:
Per una storia del vetro nel Valdarno. Ivv 1952-1992, Firenze, Ponte alle Grazie, 1994

Redazione e revisione:
Bettio Elisabetta, 2007 lug. 29, revisione
Bettio Elisabetta, 2007/01/25, prima redazione


icona top