Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Curia arcivescovile di Cagliari

Sede: Cagliari
Date di esistenza: sec. IV -

Intestazioni:
Curia arcivescovile di Cagliari, Cagliari, sec. IV -, SIUSA

L’arcidiocesi di Cagliari è la più antica delle sedi vescovili della Sardegna. Le prime notizie storicamente accertate la fanno risalire al IV secolo. L’arcivescovo di Cagliari, primate di Sardegna e Corsica, ha esercitato in passato il suo potere giurisdizionale su più di un terzo del territorio isolano. La diocesi di Cagliari variò infatti nel corso dei secoli i suoi ambiti territoriali e di conseguenza quelli giurisdizionali. Nel 1423, ad esempio, il vescovado di Suelli fu unito all’archidiocesi di Cagliari, mentre nel 1496 fu la sede di Galtellì ad essere inglobata in quella della capitale del regno. Tali annessioni, e la conseguente diminuzione del numero delle diocesi, furono determinate dalle gravi crisi economiche e demografiche che, alla fine del XV e all’inizio del XIV secolo, investirono l’isola e così nel 1502 anche il vescovado di Dolia venne annesso all’archidiocesi, da cui il titolo di vescovo di Dolia o Bonavoglia che tutt’oggi conserva il primate cagliaritano. Infine, nel 1648, in seguito alla decisione presa dalla Sacra Rota romana, anche la diocesi sulcitana fu aggregata alla sede cagliaritana. Fu solo durante la dominazione sabauda che, con la progressiva crescita demografica dell’isola, alcune diocesi riacquistarono la propria autonomia, pur rimanendo suffraganee di Cagliari, come avvenne per Iglesias, che fu riattivata con bolla papale del 1763, per Galtellì-Nuoro che lo fu nel 1779, e per Suelli che fu ripristinata nel 1824 con la nuova denominazione di diocesi d’Ogliastra.

Condizione giuridica:
enti di culto

Tipologia del soggetto produttore:
ente e associazione della chiesa cattolica

Contesto storico istituzionale di appartenenza:
Diocesi, sec. XI -

Profili istituzionali collegati:
Curia vescovile, sec. XII -

Complessi archivistici prodotti:
Curia arcivescovile di Cagliari (complesso di fondi / superfondo)


Redazione e revisione:
Castellino Anna, 2012, revisione
Costa Consuelo, 02/10/2008, prima redazione


icona top