Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Creators - Corporate bodies » Creator - Corporate body

Parrocchia di Santa Maria Assunta in Pilonico Materno

Seat: Perugia
Date of live: sec. XIV prima metà -

Headings:
Parrocchia di Santa Maria Assunta in Pilonico Materno, Perugia, sec. XIV prima metà -, SIUSA

I primi dati storici risalgono al secolo XIV, quando la Parrocchia dipendeva dal Monastero di San Pietro in Perugia.
Nel 1331 era retta da Giacomo Vanni, oblato del Monastero, ma soltanto nel 1437 la dipendenza fu ufficializzata in virtù di una bolla pontificia di papa Eugenio IV. Il Monastero di San Pietro aveva giurisdizione su altre 19 parrocchie della zona e aveva l’obbligo di provvedere a tutti i lavori di manutenzione della chiesa e della canonica. Con la soppressione dei beni ecclesiastici la competenza passò alla Fondazione per l’istruzione agraria di Perugia.
La nomina dei parroci spettava all’abate, che vi inviava dei vicari. Con la confisca dei beni e la progressiva diminuzione del numero dei monaci, la giurisdizione passò al vescovo dell’Arcidiocesi di Perugia.
Dipendono dalla Parrocchia la Cappella Madonna della Caina e, dal 1987, due chiese che fino quel momento erano parrocchiali: San Martino dei Colli e Sant'Egidio in Poggio delle Corti.
L'origine della Cappella Madonna della Caina si fa risalire attorno agli anni 1000–1100 quando, in occasione di una piena del torrente Caina, un bimbo che si trovava in una culla posta al pianoterra di una casa lungo il torrente fu trascinato dalla furia delle acque e miracolosamente ritrovato illeso fra i rami di una quercia, il cui tronco si era fermato all'altezza del ponte ove si trova adesso la Cappella. L’immagine della Madonna, che la mamma aveva messo accanto alla culla, venne da quel momento considerata miracolosa e, per questa ragione, si eresse una edicola in suo onore; edicola che, nel 1555, la popolazione del luogo volle trasformare in Cappella, affidando ad un allievo del celebre pittore di Città della Pieve, Perugino, l’affresco della Madonna posto sopra l’altare. Questo affresco, nel 1900, in occasione di lavori di innalzamento dell’edificio, fu coperto e sostituito da un altro di scarso valore artistico. La Cappella fu danneggiata durante la seconda guerra mondiale, ma il nuovo edificio che fu ricostruito fu inaugurato solennemente l’8 settembre 1950; da allora ogni cinque anni si ricorda l’evento.


Legal position:
enti di culto

Type of creator:
ente e associazione della chiesa cattolica


Creators:

Predecessors:
Parrocchia di Sant'Egidio in Poggio delle Corti, 1987 -
Parrocchia in San Martino dei Colli, 1987 -

Connected:
Azione cattolica italiana - ACI. Circolo della Parrocchia di Santa Maria Assunta in Pilonico Materno
Confraternita del Santissimo Sacramento in Santa Maria Assunta in Pilonico Materno
Congregazione della dottrina cristiana presso la Parrocchia di Santa Maria Assunta in Pilonico Materno
Pia unione del Santissimo Rosario in Pilonico Materno


Historical and administrative context:
Diocesi, sec. XI -

Connected institutional profiles:
Parrocchia, sec. XII -

Territory:
Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve (sec. II - )

Generated archives:
Parrocchia di San Martino dei Colli di Perugia (fondo)
Parrocchia di Sant'Egidio in Poggio delle Corti di Perugia (fondo)
Parrocchia di Santa Maria Assunta in Pilonico Materno di Perugia (complesso di fondi / superfondo)
Parrocchia di Santa Maria Assunta in Pilonico Materno di Perugia (complesso di fondi / superfondo)


Bibliography:
G. LETI, L. TITTARELLI, Le fonti per lo studio della popolazione della Diocesi di Perugia dalla metà del XVI secolo al 1860, vol. I, Gubbio, Tipografia Oderisi Editrice, 1976 (Guida alle fonti), 210

Editing and review:
Robustelli Giovanna, 2008/12/17, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2010/05/14, revisione


icona top