Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Rocchetti & Rocchetti srl

Sede: Roma
Date di esistenza: 1874 -

Intestazioni:
Rocchetti & Rocchetti srl, Roma, 1874 -, SIUSA

Altre denominazioni:
Rocchetti parrucche stile, 1945-1949
Rocchetti - Carboni, 1980-1992
Giuseppe Rocchetti, 1874 - 1945

Il fondatore della ditta Rocchetti è Giuseppe Rocchetti parrucchiere e truccatore per il Teatro dell'Opera di Roma. Nei primi anni del Novecento diviene fornitore ufficiale di parrucche e responsabile del trucco del Regio Teatro dell'Opera di Roma, della sua attività una prima testimonianza è datata 1874 in base a una fattura riferita ad una fornitura per il Carnevale di Venezia.
La ditta poi viene curata dai figli Goffredo che collabora con il fratello Silvano e le sorelle Fiamma e Mara sino ad arrivare ai nipoti Manlio e Luigi.
La storia di questa ditta è articolata in più denominazioni riferite ai soci che ne hanno preso parte: Rocchetti parrucche stile 1945 e Rocchetti e Carboni 1970 e in quel periodo acquistarono prima il laboratorio Ma.g.gi e di lì a poco l'altro laboratorio di parrucche Palombi.
Nel 1996 alla morte di Carboni il laboratorio è tornato completamente di proprietà della famiglia Rocchetti.
Manlio figlio di Silvano e Ferdinanda Centi continua la tradizione familiare assieme al fratello Luigi ed ottiene innumerevoli premi tra cui Accademy ed Emmy Awards, Nastri d'Argento e riconoscimenti per "Una Vita per il Cinema" e "La Chioma di Berenice".
Manlio Rocchetti ha vinto molti premi e tra questi ricordiamo il più importante l'Oscar nel 1989 "A spasso con Dasy" e poi il Nastro d'Argento nel 1984 per "C'era una volta in America" di Sergio Leone e nel 1989 di un Emmy per una serie televisiva "Lonesome dove" di S. Wincer e nel 1999 il secondo premio alla Carriera nella seconda edizione del premio Cinearti "La Chioma di Berenice". A Luigi Rocchetti nel 2001 viene riconosciuto dalla giuria della quarta edizione del premio Cinearti "La Chioma di Berenice" il miglior trucco per il triplice lavoro svolto in "Titus" di J. Taymor e "U 571" di G. Mostow. Il laboratorio è situato nel centro di Roma, vi lavorano abili artigiani seguiti con grande passione dai discendenti della famiglia Rocchetti che controllano la preparazione e le varie fasi di lavorazione, dalla scelta dei materiali, all'acconciatura. Rocchetti fornisce parrucche e acconciature per moltissime produzioni, collabora con numerosissimi costumisti tra i quali: O. Nicoletti, P. Tosi, G. Agostinucci, M. Polidori, e molti altri. L'azienda si occupa di varie attività tra cui la lavorazione del capello naturale e sintetico, posticci per il cinema, il teatro, televisione e moda; fabbricazione vendita, esposizione bigiotteria; esposizione e vendita di litografie e piccoli oggetti d'arte; fabbricazione e vendita di prodotti cosmetici. Il loro desiderio è di realizzare una scuola che possa permettere la continuità di questa nobile tradizione artistica.


Condizione giuridica:
privato

Tipologia del soggetto produttore:
ente economico/impresa

Complessi archivistici prodotti:
Rocchetti & Rocchetti srl, parrucche (fondo)


Bibliografia:
Esercizi sulla bellezza. Piero Tosi e i seminari di acconciatura e di trucco al CSC, a cura di S. Iachetti - A. Baldi, Roma, Centro Sperimentale di Cinematografia, 2008, 38-39.
Tra i vestimenti. L'inventiva della Sartoria Farani in 40 anni di cinema, teatro e televisione, a cura di S. Licastro Scaldino - M. Schiavone Panni di Napoli Rampolla - C. Tosi Pamphili, Milano, Electa, 2004, 218-221.
Dizionario dello spettacolo del '900, a cura di F. Cappa - P. Gelli, Milano, Baldini e Castoldi, 1998, 924.

Redazione e revisione:
Ughetto Valentina, 15 luglio 2009, prima redazione


icona top