Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Creators - Corporate bodies » Creator - Corporate body

Santuario della Madonna del Ponte di Narni

Seat: Narni (Terni)
Date of live: sec. XVIII prima metà -

Headings:
Santuario della Madonna del Ponte di Narni, Narni (Terni), sec. XVIII prima metà -, SIUSA

Il 14 maggio 1714 Angelo Fanelli era a caccia sul Monte Sant'Angelo nei pressi del ponte di Augusto, quando, per ripararsi da una tempesta improvvisa, scorse l’ingresso di una grotta ostruita da sterpi e maceria. Penetrato all'interno, vide sul fondo un'effige della Madonna con Bambino appartenente ad una antica chiesa mai individuata. Informati gli abitanti del paese della scoperta, iniziò una sorta di devozione dell'immagine e con essa racconti di prodigi e miracoli. Furono tante le offerte per le grazie ricevute, che il vescovo di Narni, Francesco Saverio Guicciardi, decretò la costruzione della chiesa, progettata dall’architetto G. B. Giovannini e terminata nel 1722. La chiesa fu consacrata nel 1728 dal vescovo Nicolò Terzago.
In data 17 giugno 1727 Clemente XII concesse il privilegio all'altare della chiesa per ogni sabato e nell'ottava dei morti. L'anno successivo lo stesso papa donò sette anni di indulgenza a chi visitava il tempio nella festa di Pentecoste mentre, nel 1771, il pontefice concesse sette anni di indulgenza a chi, in qualunque giorno, avesse visitato la chiesa.
Dal 1733 il Santuario fu affidato al Capitolo della cattedrale di San Giovenale di Narni.
Il 5 maggio 1754 avvenne la cerimonia dell'incoronazione. Furono anche emanati a vantaggio della chiesa cinque rescritti. due della Congregazione dei riti e tre della Congregazione delle indulgenze. Tra questi vi fu la concessione dell'indulgenza plenaria a tutti i fedeli che nel giorno della festa si fossero confessati e comunicati.
Nel 1859 la custodia del Santuario fu affidata all’eremita Leonardo Lorenzo e, fino alla fine del secolo, ad eremiti laici. Nel 1901, sul piano amministrativo e religioso, monsignor Boccanera lo concesse ai padri Salvatoriani, autorizzati dal Capitolo vaticano.
Il 12 settembre 1954, Pio XII decretò la Madonna del Ponte patrona della città e della Diocesi di Narni, insieme a San Giovenale.
I dati per la compilazione della presente scheda sono tratti dalla relazione della visita ispettiva presso l’archivio del Santuario compilata nel 1988 da Fiorella Giacalone, allora funzionaria della Soprintendenza archivistica per l'Umbria.


Legal position:
enti di culto

Type of creator:
ente e associazione della chiesa cattolica


Creators:

Connected:
Capitolo della Cattedrale di San Giovenale di Narni


Historical and administrative context:
Diocesi, sec. XI -

To know more:
Santuario della Madonna del Ponte in Narni

Generated archives:
Santuario della Madonna del Ponte di Narni (fondo)
Santuario della Madonna del Ponte di Narni (fondo)


Bibliography:
Ricordo del secondo centenario dello scoprimento dell'immagine della Madonna del Ponte di Narni. Maggio-settembre 1914, Narni, Tipografia Economica, 1914
F. MORETTI, Per la festa della Madonna SS.ma del Ponte di Narni, Narni, Tipografia economica, 1917
G. COLLOSI, Breve storia del Santuario della Madonna SS. del Ponte presso Narni, Narni, Tipografia Valenti, 1941

Editing and review:
Robustelli Giovanna, 2009/09/18, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2012/02/02, supervisione della scheda


icona top