Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Creators - Corporate bodies » Creator - Corporate body

Capitolo della cattedrale dei Santi Florido e Amanzio di Città di Castello

Seat: Città di Castello (Perugia)
Date of live: 1012 - , L'estremo remoto di esistenza è desunto dalla documentazione d'archivio.

Headings:
Capitolo della cattedrale dei Santi Florido e Amanzio di Città di Castello, Città di Castello (Perugia), 1012 -, SIUSA

Il Capitolo della cattedrale è documentato a partire dal secondo decennio dell’XI secolo, presso la chiesa consacrata e dedicata ai Santi Florido e Amanzio nel 1023. L'atto più antico conservato nell'archivio capitolare è, però, del 1012.
I regolamenti adottati seguivano la regola del Capitolo di San Frediano di Lucca del 1105, riformata da papa Pasquale II.
Nel 1143 il cardinale Guido da Città di Castello, già canonico della Cattedrale, venne eletto papa con il nome di Celestino II.
Verso la metà del XVI secolo in Cattedrale venne dato inizio alla pratica delle Quarantore, forma di liturgia eucaristica che consisteva nell'esposizione solenne e continua della Santissima Eucaristia per un periodo di quaranta ore.
Tra il 1466 e il 1529 vennero eseguiti lavori di ampliamento della Cattedrale e il nuovo edificio fu consacrato nel 1540.
Nel 1578 il Capitolo dei canonici, i cui membri seguivano la regola di Sant’Agostino e le costituzioni della Canonica di San Frediano di Lucca, venne secolarizzato; alla metà del 1800 risultano diciannove canonici.
Numerosi sono stati i privilegi e le distinzioni concessi nel tempo: la cappa magna fu concessa da Benedetto XIII nel 1724, il privilegio della Croce da Pio VII nel 1803.
Nel 1888 papa Leone XIII conferì alla Cattedrale il titolo di basilica minore.
Fino al 1990 in coro i canonici indossavano veste paonazza, rocchetto e mozzetta, croce pettorale e cappa magna; oggi indossano una semplice alba e croce.
Attualmente il Capitolo della cattedrale di San Florido è formato da dodici canonici e svolge i ruoli ad esso riconosciuti dopo la riforma promossa dal Concilio Vaticano II.

Legal position:
enti di culto

Type of creator:
ente e associazione della chiesa cattolica


Creators:

Connected:
Parrocchia dei Santi Florido e Amanzio di Città di Castello


Historical and administrative context:
Diocesi, sec. XI -

Connected institutional profiles:
Capitolo cattedrale, sec. IX -

To know more:
Diocesi di Città di Castello. Storia

Generated archives:
Capitolo della cattedrale dei Santi Florido e Amanzio di Città di Castello (fondo)


Bibliography:
G. GARAMPI, Memorie della Beata Chiara da Rimini, Roma, 1755
G. MUZI, Memorie ecclesiastiche e civili di Città di Castello, Città di Castello, Donati, 1842
G. MAGHERINI-GRAZIANI, Storia di Città di Castello, Città di Castello, Lapi, 1910
A. ASCANI, La Cattedrale Tifernate, Città di Castello 1969
Guida degli archivi capitolari d'Italia, vol. II, a cura di S. PALESE, E. BOAGA, F. DE LUCA, L. INGROSSO, Ministero per i beni e le attività culturali-Ufficio centrale per i beni archivistici, 2003 (Pubblicazioni degli Archivi di Stato, Strumenti, CLVIII), 51, 54 (Guida degli archivi capitolari d'Italia, vol. II)

Editing and review:
Robustelli Giovanna, 2009/10/29, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2012/07/18, supervisione della scheda


icona top