Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Parrocchia di Santa Croce di Terni

Sede: Terni
Date di esistenza: sec. XVI -

Intestazioni:
Parrocchia di Santa Croce in Terni, Terni, sec. XVI -, SIUSA
Parrocchia di San Giovanni decollato in Santa Croce in Terni, Terni, 1903 - 1921, SIUSA

Altre denominazioni:
Parrocchia di San Giovanni decollato in Santa Croce di Terni, 1903 - 1921

La Chiesa di Santa Croce di Terni è ricordata già nelle "Rationes decimarum" degli anni 1275-1280.
Nella relazione del visitatore apostolico monsignor Pietro Camaiani del 7 dicembre 1573, il parroco don Cesare Leoni viene citato come buon latinista e ottimo curatore d'anime.
Al 1593 risalgono i primi libri parrocchiali giunti fino a noi.
La successiva visita del vescovo diocesano Sabastiano Gentili del 1661 riscontrò 116 fuochi e 350 anime appartenenti alla Parrocchia. A quel tempo era territorio della Diocesi di Terni.
Il 5 settembre 1675, dopo la morte dell'ultimo rettore della Parrocchia di Sant'Alò di Terni, detta anche di Sant'Eligio, questa fu unita alla Parrocchia di Santa Croce, in base ad un decreto di soppressione del 1656 del cardinale Rapaccioli.
Nell'inventario delle chiese di Terni del 1726 è ricordata anche la casa parrocchiale, posta sul lato della Chiesa.
Con decreto del vescovo monsignor Francesco Bacchini del 26 giugno 1903 la Parrocchia assunse fittiziamente il titolo di San Giovanni decollato in Santa Croce, pur continuando la normale attività liturgica e parrocchiale in Santa Croce; in questo modo fu possibile aprire una vertenza contro il Comune di Terni, allo scopo di costringerlo ad addossarsi i costi dei lavori di restauro nella chiesa pericolante di San Giovanni decollato, chiusa dal 7 marzo 1906.
Nel 1907 il comprensorio di appartenenza divenne quello della Diocesi di Terni e Narni.
La causa per i lavori di restauro andò avanti fino all’agosto 1916, quando il Comune fu condannato al pagamento di 42.000 lire.
Nel frattempo si era manifestata l’esigenza di costruire un ufficio postale nel centro cittadino; così la chiesa di San Giovanni decollato fu espropriata a fronte del pagamento di 220.000 lire e nel 1921 fu abbattuta.
Nel 1921 il titolo della Parrocchia tornò ad essere Santa Croce.
Il 17 giugno 1945 il vescovo Felice Bonomini compì una visita pastorale in Santa Croce, dopo la quale decretò che l'archivio parrocchiale fosse meglio sistemato e ordinato.
Con decreto del 15 ottobre 1955 la Parrocchia mutò ancora di confini, tornando a inglobare anche la zona di Sant’Alò.
Dal 1986 fa parte della Diocesi di Terni Narni Amelia.
Dal primo gennaio 1987, come da lettera dell’8 dicembre 1986 del vescovo monsignor Franco Gualdrini, alla Parrocchia di Santa Croce fu aggregata la Parrocchia di San Giovanni evangelista.
Nome e forma giuridica attuale della Parrocchia sono stati ufficializzati il 29 gennaio 1987 con decreto del Ministero degli interni DGAC 13, seguente il decreto del vescovo 21 settembre 1986, prot. 65/86.


Condizione giuridica:
enti di culto

Tipologia del soggetto produttore:
ente e associazione della chiesa cattolica


Soggetti produttori:

Collegati:
Azione cattolica italiana - ACI. Circolo della Parrocchia di Santa Croce di Terni, 1924 - 1969
Confraternita di San Giovanni decollato di Terni
Parrocchia di San Giovanni evangelista di Terni, 1987 -
Parrocchia di Sant'Alò di Terni, 1675 -
Pia aggregazione delle guardie d'onore per l'adorazione del Santissimo Sacramento di Terni
Pia associazione delle quindici lampade in onore della Vergine Santissima del Rosario di Pompei di Terni


Contesto storico istituzionale di appartenenza:
Diocesi, sec. XI -

Profili istituzionali collegati:
Parrocchia, sec. XII -

Complessi archivistici prodotti:
Parrocchia di Santa Croce di Terni (complesso di fondi / superfondo)


Fonti:
Archivio di Stato di Terni, Archivio storico comunale di Terni, II versamento, fasc. "Beni culturali comunali, quadro delle chiese di Terni del 12 settembre 1862"

Bibliografia:
Rationes decimarum italiae nei secoli XIII e XIV: Umbria, a cura di P. SELLA, voll. 2, Città del Vaticano, Biblioteca apostolica vaticana, 1952
Il culto della Madonna nella storia di Terni, a cura di L. BIFANI SCONOCCHIA, Terni, Associazione Ven. Maria Cristina di Savoia, 1992, 49
F. BOCCOLINI, Parrocchie e popolazione, in AA. VV, Storia illustrata delle città dell'Umbria, a cura di R. ROSSI, Terni, a cura di M. GIORGINI, Milano, Elio Sellino Editore, 1994, vol. I, 213-224
M. VALERI, La chiesa di Santa Croce a Terni, Terni, s.e., 1995
C. EGIZI, Organizzazione del territorio attraverso gli insediamenti religiosi, in Istituzioni Chiesa e cultura a Terni tra Cinquecento e Settecento, Atti del seminario, Terni 16-17 marzo 1995, Terni, Provincia di Terni-Istes, 1997, 87-109
G. BOLLI, La Chiesa di S. Pietro dei fabbri in Terni, Arrone, Thyrus, 1998, 23
W. MAZZILLI, Da Piazza Maggiore alla Rotonda dell’Obelisco. Le vie e le piazze di Terni. Saggio di toponomastica storica, Terni, 2009
D. OTTAVIANI, Chiese di Terni attuali e del passato, libro in bozza stampato dall’autore e depositato presso la Biblioteca comunale di Terni, s.d.
AA.VV., L'Umbria. Manuali per il territorio, Terni, s.e., s.d., voll. 3-4, 148-150

Redazione e revisione:
Mastroianni Fabrizio, 2009/10/30, raccolta delle informazioni
Robustelli Giovanna, 2010/04/06, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2012/01/09, supervisione della scheda


icona top