Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Creators - Corporate bodies » Creator - Corporate body

Parrocchia di San Pietro apostolo di Terni

Seat: Terni
Date of live: sec. XIII ultimo quarto -

Headings:
Parrocchia di San Pietro apostolo di Terni, Terni, sec. XVII seconda metà -, SIUSA
Parrocchia di San Pietro dei fabbri di Terni, Terni, sec. XIV primo quarto - sec. XVII seconda metà, SIUSA
Parrocchia di San Pietro del Tirio di Terni, Terni, sec. XIII ultimo quarto - sec. XIV primo quarto, SIUSA

Other names:
Parrocchia di San Pietro del Tirio di Terni, sec. XIII ultimo quarto - sec. XIV primo quarto
Parrocchia di San Pietro dei fabbri di Terni, sec. XIV primo quarto - sec. XVII seconda metà

L'attività della Parrocchia si può far risalire all’arrivo degli Agostiniani nella Chiesa di San Pietro del Tirio nel 1287; la tenuta di regolari registri parrocchiali, tuttavia, è attestata solo dal 1667 e a partire da questa data è sicuramente attestata l'attuale denominazione Parrocchia di San Pietro apostolo di Terni.
La fondazione della stessa Chiesa di San Pietro è legata alla presenza degli Agostiniani a Terni; questi furono inizialmente in un eremo in zona Rocca San Zenone; dal 1254 nella Chiesa dei Santi Siro e Bartolomeo; infine, dal 1287, furono chiamati a occuparsi delle chiese di Sant'Alò e di San Pietro del Tirio dal vescovo Tommaso, anch'egli Agostiniano (1286-1296).
Con tutta probabilità San Pietro del Tirio era l'antica cattedrale ariana di Terni, dedicata al Salvatore, al cui interno fu firmato nel 742 il trattato fra Papa Zaccaria e il re longobardo Liutprando ricordato nel Liber pontificalis.
Nel 1287 l’antica chiesa non rispondeva alle esigenze degli Agostiniani, che già nell'atto di concessione della Chiesa di San Pietro del Tirio furono autorizzati a costruirne una nuova, sempre nell'ambito parrocchiale. Il vecchio edificio rimase tuttavia in piedi fino alla metà del Seicento, tanto che Angeloni lo cita nel 1646; fu abbattuto solo per costruire Palazzo Manassei.
La costruzione della nuova Chiesa di San Pietro dei fabbri ebbe inizio probabilmente nell’anno 1315, sul modello di altre chiese dell'ordine, e si concluse con il campanile nel 1430. Il convento annesso, pur se completato solo alla metà del sec. XVI con la costruzione del chiostro, era allora la struttura religiosa cittadina che poteva accogliere nel migliore dei modi ospiti di riguardo: così fu nel 1449 con papa Nicolò V e la sua corte diretti a Ferrara; nel 1464 con Pio II diretto ad Ancona; nel 1510 con il monaco agostiniano Martin Lutero; ancora nel 1841, con Gregorio XVI.
Nel sec. XVIII (dopo il terremoto del 1703) e in epoca post-napoleonica la chiesa fu completamente ristrutturata.
Con l'unità d’Italia il convento fu annesso al demanio statale e gli Agostiniani, ad eccezione del parroco Gregorio Savappa, lasciarono Terni.
Il 12 giugno 1944, nel corso di uno dei peggiori bombardamenti alleati che colpirono Terni, una bomba sfondò il tetto e distrusse le sovrastrutture pseudobarocche della chiesa; nel corso del restauro, queste furono del tutto eliminate, riportando alla luce la struttura precedente.
San Pietro fu sede della Confraternita di Santa Monica e Sant'Agostino, attiva dal XIII al XIX secolo e della Confraternita dello Spirito Santo, costituitasi nel 1400, poi trasferitasi altrove.
Quale chiesa con cura d’anime, le Rationes decimarum degli anni 1275-1280 ricordano la Chiesa di San Pietro del Tirio; nel 1573, il visitatore mons. Pietro Camaiani ne tesse le lodi perché ben dotata, anche nella sacrestia; è citata anche negli stati delle anime del 1600-1656; nel 1661 il vescovo Gentili vi conta 120 fuochi e 318 anime; è ricordata nel quadro delle parrocchie della città di Terni redatto il 12 settembre 1862; nel 1905 è una delle dodici parrocchie (dieci urbane e due suburbane) della Diocesi di Terni.
Nel 1935 o 1936 i Cappuccini abbandonarono la Chiesa di San Giuseppe, che fu affidata agli Agostiniani; nel dopoguerra, in San Giuseppe ebbe sede la Parrocchia di Sant'Andrea e Sant'Agata, fino al 1951, quando questa fu annessa alla Parrocchia di San Pietro; l’edificio di San Giuseppe fu in seguito sconsacrato e adibito ad altri usi.
Nome e forma giuridica della Parrocchia attuale furono ufficializzati il 29 gennaio 1987 con decreto del Ministero degli interni DGAC 13, seguente il decreto del vescovo 21 settembre 1986, prot. 65/86.


Legal position:
enti di culto

Type of creator:
ente e associazione della chiesa cattolica


Creators:

Connected:
Parrocchia dei Santi Andrea e Agata in San Giuseppe di Terni, 1951 -


Historical and administrative context:
Diocesi, sec. XI -

Connected institutional profiles:
Parrocchia, sec. XII -

To know more:
Parrocchia di San Pietro apostolo in Terni

Generated archives:
Parrocchia di San Pietro apostolo di Terni (complesso di fondi / superfondo)


Sources:
Archivio di Stato di Terni, Archivio storico comunale di Terni, II versamento, fasc. "Beni culturali comunali, quadro delle chiese di Terni del 12 settembre 1862"

Bibliography:
R. GRADASSI LUZI, Le XX confraternite laiche del comune di Terni, Todi, s.e., 1927
Rationes decimarum italiae nei secoli XIII e XIV: Umbria, a cura di P. SELLA, voll. 2, Città del Vaticano, Biblioteca apostolica vaticana, 1952
P. GRASSINI, Antiche chiese scomparse e chiese restaurate nel dopoguerra in Terni, in "Bollettino della Deputazione di storia patria per l'Umbria", 1960, vol. LVII, 59-102
Il culto della Madonna nella storia di Terni, a cura di L. BIFANI SCONOCCHIA, Terni, Associazione Ven. Maria Cristina di Savoia, 1992, 14-15; 19; 54; 80; 87
C. ROMANI, Memoria di chiese ternane dopo l'Unità d'Italia. Manoscritto inedito del Can. Giovanni Chiaranti scritto nel 1886, Terni, s.e., 1992
F. BOCCOLINI, Parrocchie e popolazione, in AA. VV, Storia illustrata delle città dell'Umbria, a cura di R. ROSSI, Terni, a cura di M. GIORGINI, Milano, Elio Sellino Editore, 1994, vol. I, 213-224
C. EGIZI, Organizzazione del territorio attraverso gli insediamenti religiosi, in Istituzioni Chiesa e cultura a Terni tra Cinquecento e Settecento, Atti del seminario, Terni 16-17 marzo 1995, Terni, Provincia di Terni-Istes, 1997, 87-109
G. BOLLI, La Chiesa di S. Pietro dei fabbri in Terni, Arrone, Thyrus, 1998
W. MAZZILLI, Da Piazza Maggiore alla Rotonda dell’Obelisco. Le vie e le piazze di Terni. Saggio di toponomastica storica, Terni, 2009
AA.VV., L'Umbria. Manuali per il territorio, Terni, s.e., s.d., voll. 3-4, 220-226
D. OTTAVIANI, Chiese di Terni attuali e del passato, libro in bozza stampato dall’autore e depositato presso la Biblioteca comunale di Terni, s.d.

Editing and review:
Mastroianni Fabrizio, 2009/10/30, raccolta delle informazioni
Robustelli Giovanna, 2010/05/07, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2012/01/11, supervisione della scheda


icona top