Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Creators - Corporate bodies » Creator - Corporate body

Confraternita della Santissima Annunziata in Piediluco

Seat: Terni
Date of live: 1573 -

Headings:
Confraternita della Santissima Annunziata in Piediluco, Terni, 1573 ante -, SIUSA
Confraternita delle zitelle in Piediluco, Terni, 1573 ante -, SIUSA

Other names:
Confraternita delle zitelle in Piediluco, 1573 ante -

La Confraternita della Santissima Annunziata, detta anche delle zitelle, è citata fin dalla visita di mons. Camaiani del 1573, anche se probabilmente era stata attiva già dal secolo precedente, e in tutte le relazioni delle visite ad limina seguenti. Il suo monte frumentario è citato, invece, solo a partire dalla relazione del vescovo Gentili del 1661.
La Confraternita aveva sede nella Chiesa della Santissima Annunziata, distrutta dal terremoto del 1785. Si trasferì, quindi, in Santa Maria delle Grazie, chiesa anch'essa distrutta, di cui si ignora la localizzazione. Ultima sede fu presso la Chiesa di San Francesco in Piediluco.
Tra i compiti della Confraternita figura: la somministrazione della cera per le "Quarantore" della Settimana Santa e della Domenica delle Palme; la celebrazione, ogni anno, della festa della Santissima Annunziata il 25 marzo; in collaborazione con la Confraternita del Santissimo Sacramento, la tenuta in efficienza di un feretro per il trasporto dei defunti; la corresponsione annualmente di una dote a favore delle "zitelle nubende"; la gestione del Monte frumentario.
La giunta comunale di Piediluco (comune fino al 1927), in data 17 ottobre 1862, soppresse i monti frumentari del Sacramento e dell'Annunziata e mise fine all'iniziativa di fornire una dote alle "zitelle".
La documentazione d'archivio attesta l'attività della Confraternita fino al 1894. In realtà, nel corso del XX secolo le confraternite di Piediluco vennero perdendo di rilievo; tuttavia, in una certa qual forma, esistono tuttora (forse in quanto proprietari di beni fondiari): gli organizzatori di alcune feste cittadine assumono il nome di priori della Confraternita.

Legal position:
privato

Type of creator:
ente e associazione della chiesa cattolica

Historical and administrative context:
Diocesi, sec. XI -

Connected institutional profiles:
Confraternita, sec. XII -

Generated archives:
Parrocchia di Santa Maria del Colle in Piediluco di Terni (complesso di fondi / superfondo)


Bibliography:
W. MAZZILLI, Per la chiesa di S. Maria del Colle. La chiesa parrocchiale e arcipretale di Piediluco attraverso le visite apostoliche e pastorali dal 1573 al 1859, Terni, s.e., 1991
C. EGIZI, Organizzazione del territorio attraverso gli insediamenti religiosi, in Istituzioni Chiesa e cultura a Terni tra Cinquecento e Settecento, Atti del seminario, Terni 16-17 marzo 1995, Terni, Provincia di Terni-Istes, 1997, 87-109
M. LUPI, Vescovi e diocesi a Terni in età moderna attraverso le relationes ad limina, in: Istituzioni Chiesa e Cultura a Terni tra Cinquecento e Settecento, Atti del seminario, Terni 16-17 marzo 1995, a cura di T. PULCINI, Terni, Provincia di Terni-ISTES, 1997, 45-86

Editing and review:
Mastroianni Fabrizio, 2009/10/25, raccolta delle informazioni
Robustelli Giovanna, 2010/05/31, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2012/01/30, supervisione della scheda


icona top