Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Movimento identità transessuale - MIT

Sede: Bologna
Date di esistenza: 1988 -

Intestazioni:
Movimento italiano transessuale, Bologna, 1988 – sec XX fine, SIUSA
Movimento identità transessuale - MIT, Bologna, sec XX fine -, SIUSA

Il nucleo bolognese del Movimento identità transessuale (MIT) si costituisce il 16 giugno 1988, con la denominazione «Movimento italiano transessuale», stabilendo la sua sede in via Polese 22. L’associazione, già attiva dal 1979 in altre città italiane, era nata con l’obiettivo di difendere i diritti, la salute e la dignità delle persone transessuali.
Nel corso degli anni la sezione locale muta diverse denominazioni, non registrate da atti formali: «MIT Emilia Romagna», «MIT Bologna» e successivamente «MIT Nazionale». All’inizio degli anni Novanta quella di Bologna rimane l’unica sede sul territorio nazionale diventando un punto di riferimento per i transessuali di tutta Italia. Gli stessi anni vedono l'ingresso dell'associazione negli organismi politici locali - la presidente Marcella Di Folco viene eletta prima nel consiglio del quartiere Saragozza e nel 1995 nel consiglio comunale di Bologna - con cadute rilevanti sulla realizzazione dei progetti del MIT.
Nel 1994 l’associazione si trasferisce in via Don Minzoni in locali di proprietà del Comune di Bologna. Nello stesso anno la Regione Emilia-Romagna stanzia un fondo annuale fisso per finanziare il consultorio per la salute delle persone transessuali gestito direttamente dal MIT, prima associazione in Italia a offrire un servizio di questo tipo. Nel 1997 il consultorio entra a far parte dell’Osservatorio Nazionale Identità di Genere (ONIG) di cui il MIT è uno dei membri fondatori. Nello stesso anno nasce lo Sportello «Nuovi Diritti», in collaborazione con la Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL), che costituisce il primo servizio dedicato alle problematiche relative al mondo del lavoro e fornisce ai transessuali assistenza, sostegno legale e accompagnamento nella ricerca al lavoro.
Alla fine degli anni Novanta l’associazione muta denominazione in «Movimento identità transessuale», lasciando inalterato l’acronimo. Nel 2001 il Comune di Bologna le assegna l’attuale sede di via Polese 15 dove, nello stesso anno, viene aperto al pubblico il Centro di documentazione intitolato a Sylvia Rivera, in cui sono raccolti tutti i testi sulle problematiche del transessualismo pubblicati in Italia oltre ad articoli di giornale, video e altro materiale documentario. Il Centro organizza anche svariati eventi culturali, tra i quali si segnala «DIVErGenti», il primo festival del cinema trans organizzato in Italia.
A partire dal 2002 il MIT, in collaborazione con il Comune di Bologna e la Regione Emilia-Romagna, ha attivato un progetto indirizzato al mondo della prostituzione, con obiettivi di prevenzione e informazione. Sono inoltre attivi un servizio di consulenza legale esterna e un gruppo di «autoaiuto», condotto da operatori interni all’associazione.
Nell’agosto 2006, a seguito di una modifica dello statuto, il MIT assume la forma giuridica di associazione ONLUS. L’organo di base dell’associazione è rappresentato dall’Assemblea delle socie. Il direttivo, eletto dall’Assemblea, è composto da Presidente, Vice Presidente, Segretaria e Tesoriere, e si avvale della consulenza di un gruppo di collaboratori iscritti all’associazione.


Condizione giuridica:
privato

Tipologia del soggetto produttore:
ente di cultura, ricreativo, sportivo, turistico

Per saperne di più:
Movimento identità transessuale

Complessi archivistici prodotti:
Movimento identità transessuale - MIT (fondo)


Redazione e revisione:
Kolletzek Chiara, 2011/06/22, prima redazione
MenghiSartorio Barbara, 2012/01/23, supervisione della scheda
Xerri Maria Lucia, 2011/12/27, revisione


icona top