Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Società Porcheddu Ing. G.A.

Sede: Torino
Date di esistenza: 1895 - 1933, negli anni 1934-1935 la società è in liquidazione

Intestazioni:
Ing. G.A. Porcheddu, Torino, 1895 - 1905, SIUSA
Società Porcheddu Ing. G.A., Torino, 1906 - 1933, SIUSA

Altre denominazioni:
Ing. G.A. Porcheddu, 1895 - 1905

Nel 1894 lo Studio tecnico ingegneri Ferrero e Porcheddu ha la rappresentanza dei «Solai incombustibili Sistema Hennebique» con sede in Torino, piazza Cavour 2. Nel 1895 l'ingegner Giovanni Antonio Porcheddu è concessionario del brevetto d'uso del sistema costruttivo Hennebique per la costruzione di opere in calcestruzzo armato. A partire dal 1896 l'intestazione dei documenti riporta la dicitura: «ing. G.A. Porcheddu studio tecnico Hennebique ed Agenzia Generale per l'Alta Italia - Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto», con sede ancora in piazza Cavour 2. Il trasferimento in una nuova sede, un ampio e basso fabbricato per uffici e laboratori, sito in corso Valentino 20 (oggi corso Marconi), avviene nel 1903; qui l'impresa può disporre anche di un laboratorio per prove di carico sui semilavorati. Oltre alla sede torinese l'impresa, con assetto societario dal 1906, ha filiali a Milano, Genova e Roma e dispone di una propria ferriera a Genova per la produzione di barre di armatura. A partire dal 1914, infatti, la società torinese diviene il solo concessionario Hennebique per tutta l'Italia peninsulare.
L'organizzazione interna dell'ufficio prevede l'uso di moduli prestampati utilizzati sia per la progettazione che per l'appalto delle opere e un'accurata organizzazione dell'archivio dove le pratiche sono ordinate per località e per anni. L'esecuzione dei calcoli e lo sviluppo dei progetti delle strutture, all'inizio dell'attività, è realizzato dal Bureau Technique Hennebique de Bruxelles o dagli agenti della sede di Napoli, ma già nel 1897 per i lavori più semplici, i calcoli vengono autonomamente elaborati a Torino e dall'anno successivo viene raggiunta praticamente l'autonomia di calcolo e di progetto rilevabile anche dall'introduzione di nuovi moduli prestampati, intestati ing. G.A. Porcheddu, per il calcolo e la progettazione. Da questo momento solo occasionalmente e per opere di particolare rilievo, come i Silos Granari del porto di Genova (1899) o il Ponte Risorgimento a Roma (1910-1911), i calcoli vengono impostati dagli uffici centrali Hennebique.
Presso lo studio torinese si formano molti valenti ingegneri e calcolatori. Tra questi si cita l'ingegner Danusso, collaboratore a partire dal 1905, che diventerà nel 1915 professore al Politecnico di Milano, al quale si devono le teorie delle autotensioni sviluppate negli anni Trenta del Novecento e un forte contributo alla fondazione dell'ISMES di Bergamo.
Nel corso dell' attività lo studio realizza 2600 opere prevalentemente localizzate in Piemonte, Liguria, Lombardia e Veneto con lavori anche a Roma, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Sardegna e Tripoli (Libia) e nonostante sia inserito in una più vasta organizzazione internazionale, non si limita al calcolo di strutture bensì presenta proposte innovative oggetto di brevetto, come le barre a sezione non tonda e aderenza migliorata.


Condizione giuridica:
privato

Tipologia del soggetto produttore:
ente economico/impresa


Soggetti produttori:

Collegati:
Porcheddu Giovanni Antonio, 1895 - 1933


Complessi archivistici prodotti:
Società Porcheddu Ing. G. A. (fondo)


Bibliografia:
PORCHEDDU, G.A., Elenco dei lavori eseguiti in calcestruzzo armato, sistema Hennebique, dal 1895 a tutto il 1909 / Società Porcheddu ing. G.A., [Torino], Società Porcheddu, [1909]
PORCHEDDU, Il Ponte del Risorgimento attraverso il Tevere in Roma in calcestruzzo armato sistema Hennebique / proposto, progettato e costruito dalla Società Porcheddu, Roma, s.n., 1911
NELVA R., SIGNORELLI B., Avvento ed evoluzione del calcestruzzo armato in Italia: il sistema Hennebique, Milano, Edizioni di scienza e tecnica, 1990

Redazione e revisione:
Bodrato Enrica, 2011/09/14, rielaborazione
Nelva Riccardo, 2011/09/19, revisione


icona top