Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Fondazione Teatro lirico di Cagliari

Sede: Cagliari
Date di esistenza: 1941 -

Intestazioni:
Fondazione Teatro lirico di Cagliari, Cagliari, 1941 -, SIUSA

Altre denominazioni:
Istituzione per i concerti del Regio Conservatorio di musica di Cagliari, 1941 - 1947
Istituzione dei concerti del Conservatorio musicale di Stato Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari, 1947 - 1967
Istituzione dei concerti e del teatro lirico Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari, 1967 - 1998
Fondazione Teatro lirico di Cagliari, 1998

Già nel settecento la città di Cagliari era interessata da rappresentazioni teatrali e da concerti. Nella metà del XVIII secolo era attivo, infatti, il piccolo Teatro dell'Università, poi demolito e sostituito da un nuovo teatro, il Regio, costruito per volontà del barone Zapata e poi acquistato dal Municipio e rinominato Civico.
Nei primi decenni del Novecento era attivo a Cagliari anche un Liceo musicale pareggiato ai Regi conservatori, con annessa una Fondazione dei concerti di musica da camera, che completava la formazione degli studenti e avviava i più meritevoli alla carriera artistica. Con legge 30 novembre 1939, n. 1968, il Liceo musicale divenne statale e assunse il nome di Regio Conservatorio Pierluigi da Palestrina. In base alla successiva Convenzione (R.D. 12 gennaio 1941, n. 634), la Fondazione dei concerti rimaneva annessa al Conservatorio e veniva denominata Istituzione per i concerti del Regio Conservatorio di musica di Cagliari. Essa aveva gestione autonoma, il direttore del Conservatorio ne era di diritto direttore artistico e anche direttore dell'orchestra. Il Comune di Cagliari concedeva l'uso del Teatro civico gratuitamente al Conservatorio e all'Istituzione per i concerti in occasione di manifestazioni artistiche.
Con legge 14 agosto 1967, n. 800, l'Istituzione per i concerti di Cagliari veniva assimilata agli altri Enti autonomi lirici dello Stato italiano, con personalità giuridica di diritto pubblico e sottoposta alla vigilanza del Ministero del turismo e dello spettacolo. Perseguiva come fine "la diffusione dell'arte musicale, la formazione professionale dei quadri artistici e la educazione musicale della collettività".
Intanto dal 1943, dopo la distruzione del Teatro civico nel corso di uno dei bombardamenti che colpirono Cagliari, mancava in città una sede ufficiale per gli spettacoli. Nel 1967 fu approvato il progetto di due architetti bergamaschi, Ginoulhiac e Galmozzi, e iniziarono i lavori per la costruzione del nuovo teatro. Contemporaneamente, si lavorava al progetto di una nuova scuola del Conservatorio e del suo Auditorium. Quest'ultimo fu inaugurato nel 1977 e fino al 1992 rimase la sede ufficiale delle stagioni sinfonico cameristiche, liriche e di balletto della città.
Nel 1993, dopo lunghi lavori, fu finalmente aperto il nuovo Teatro comunale, oggi Teatro lirico di Cagliari e sede dell'omonima Fondazione. In attuazione del decreto legislativo n. 367 del 1996 e della legge n. del 2001 n. 6, l'Istituzione è stata costituita in Fondazione di diritto privato a decorrere dal 23 maggio 1998. Dal 2003 la Fondazione Banco di Sardegna partecipa quale socio fondatore alla gestione dell'ente.


Condizione giuridica:
privato

Tipologia del soggetto produttore:
ente di cultura, ricreativo, sportivo, turistico

Per saperne di più:
Teatro lirico di Cagliari Fondazione

Complessi archivistici prodotti:
Amministrazione (serie)
Contabilità (serie)
Corrispondenza (serie)
Istituzione dei concerti e del teatro lirico di Cagliari (fondo)
Materiale bibliografico (serie)
Personale (serie)
Progetti (serie)
Programmazione (serie)


Redazione e revisione:
Castellino Anna, 2012, revisione
Salis Nicoletta, 2012/06/03, prima redazione


icona top