Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


immagine

Progetti aderenti al SIUSA

img
icona Ecclesiae Venetae Archivi storici delle chiese venete

img
icona Inquisizione Censimento degli archivi inquisitoriali in Italia

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Comune di Vendone

Intestazioni:
Comune di Vendone, Vendone (Savona), sec. XIII -, SIUSA

Nel territorio comunale di Vendone il Comune di Albenga eresse due castelli, probabilmente nel XII secolo, in funzione anticlavesanica. Feudatari locali erano i Carlo, i quali prestarono giuramento di fedeltà ad Albenga - dal 1251, peraltro, governata da podestà genovese. Vendone fu sottoposta politicamente all'autorità delle leggi e dei magistrati del Comune di Albenga; il borgo formava con le ville minori un'unica circoscrizione amministrativa nel distretto albenganese - in età moderna Commissariato di Albenga terra convenzionata con particolari privilegi. Dopo la caduta della repubblica aristocratica, con legge n.77 del 18 aprile 1798, Vendone fu fatto comune della Giurisdizione del Centa (capoluogo Albenga), nel cantone di Onzo; con legge organica n.24 del 17 gennaio 1803, risulta compreso nella Giurisdizione degli Ulivi, nel Cantone della Centa; nello stesso comprensorio Vendone è registrato nella legge n.37 del 27 maggio 1803 e nella legge n.26 del 14 maggio 1804. Casalis registra il comune di Vendone nel mandamento, provincia e diocesi di Albenga, divisione di Genova.

Tipologia del soggetto produttore:
ente pubblico territoriale

Profili istituzionali collegati:
Comune, 1859 -

Complessi archivistici prodotti:
Comune di Vendone (fondo)
Stato civile del Comune di Vendone (fondo)


Redazione e revisione:
Bovani Iolanda, 2005/05/11, rielaborazione


icona top