Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


immagine

Progetti aderenti al SIUSA

img
icona Ecclesiae Venetae Archivi storici delle chiese venete

img
icona Inquisizione Censimento degli archivi inquisitoriali in Italia

img
icona Archivi di personalitàCensimento dei fondi toscani tra '800 e '900

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Comune di Borzonasca

Sede: Borzonasca (Genova)
Date di esistenza: 1797 -

Intestazioni:
Comune di Borzonasca, Borzonasca (Genova), 1797 -, SIUSA

Possesso dei marchesi obertenghi fu da questi infeudato ai conti di Lavagna, i quali edificarono nella valle Sturla vari castelli, tra i quali quelli di Borzone e di Levaggi.
Vi aveva terre il monastero di S. Colombano di Bobbio al quale si deve l'edificazione, nel VII-VIII secolo, della chiesa di S. Andrea di Borzone, eretta nel 1184 dall'arcivescovo di Genova, Ugone della Volta, in abbazia parrocchiale. Essa fu a lungo controllata dalla famiglia chiavarese dei Ravaschiero, imparentata con i Fieschi e discesa dai conti di Lavagna, i quali possedevano, oltre Appennino, la chiesa di S. Maria del Taro. Nel XIII secolo Borzonasca e le altre località della valle Sturla furono unite al Comune di Genova e poste sotto la giurisdizione di Chiavari, di cui costituivano una circoscrizione ("cappella") con autonomia amministrativa. Fu eretta in comune con la riforma della Repubblica Ligure del 1797 e compresa nella giurisdizione dell'Entella.

Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente pubblico territoriale

Profili istituzionali collegati:
Comune, 1859 -

Complessi archivistici prodotti:
Comune di Borzonasca (fondo)
Stato civile del Comune di Borzonasca (fondo)


Redazione e revisione:
Frassinelli Antonella, 2005/03/05, rielaborazione
Frassinelli Antonella, 2008/11/06, integrazione successiva


icona top