Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Foa Raffaele Vita

Casale Monferrato (Alessandria) 1872 - Torino 1955 ago.

Politico
Storico

Intestazioni:
Foa Raffaele Vita, politico, storico, (Casale Monferrato 1872-Torino 1955)

Raffeale Foa, nato a Casale Monferrato nel 1872, studiò nel locale liceo Balbo ottenendo la maturità nel 1890. Frequentò poi l'Università di Torino dove si laureò in Matematica nel 1894. Proseguì gli studi a Firenze, dove conobbe Cesare Battisti, laureandosi in Lettere nel 1897 con una tesi su Mazzini.
L'anno seguente ottenne un incarico di insegnamento a Gaeta, poi a Cesena dove si fermò fino al 1910. Da qui passò ad insegnare filosofia ad Alessandria e poi a Genova. Nel 1912 ottenne finalmente il suo sospirato insegnamento di lettere, prima a Caltanissetta e poi a Novara dal 1914 al 1917. Dopo la Prima guerra mondiale ottenne un incarico nel liceo della sua città natale insegnandovi italiano e storia, e si dimise dall'insegnamento due anni prima di andare in pensione per limiti di età. In questo periodo, pur vivendo a Casale nella casa paterna, frequentò intensamente i circoli intellettuali torinesi, tra cui il salotto della marchesa Pareto, partecipando a congressi e convegni; in particolare strinse una forte amicizia con Terenzio Grandi.
Fu autore di ventisette opere di taglio risorgimentale di cui ben dieci dedicate a Mazzini; tra queste si ricorda un'opera alla quale dedicò tutta la sua vita e che non pubblicò mai: il libro fu pubblicato solo nel 1956, dopo la sua morte, dall'Associazione mzziniana ialiana, a cura e con prefazione di Grandi, con il titolo "L'Arte e la Vita in G. Mazzini".
Foa fu membro di varie associazioni mazziniane e risorgimentali da cui dovette allontanarsi dopo l'emanazione delle leggi razziali del 1938. Morì a Torino nell'agosto del 1955.

Complessi archivistici prodotti:
Foa Raffaele Vita (fondo)


Bibliografia:
T. GRANDI, "Un mazziniano piemontese: Raffaele Vita Foa", in "Bollettino della Domus Mazziniana", anno 10 (1964), n. 2, pp. 39-57 (con appendice bibliografica e pubblicazione di alcune lettere)
"L'intransigente e l'idealista: Arcangelo Ghisleri, Terenzio Grandi (carteggio 1904-1938)", a cura di L. GRANDI, Torino, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, 1992, pp. 285-290 (lunga lettera di Grandi a Ghisleri in cui si parla di Foa, della sua cultura e personalità e della sua biblioteca)
"Guida agli archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area pisana", a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 2000, pp. 145-146

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Lenzi Marco, revisione
Morotti Laura, 2011/11, rielaborazione
Nesti Angelo, prima redazione


icona top